L’amore per le cose assenti

FullSizeRenderIl tema dell’assenza ritorna. Dopo aver presentato il bellissimo lavoro Amare in assenza, sono andata al Piccolo Bellini a vedere uno spettacolo singolare L’amore per le cose assenti. Bello. Con un testo che fa riflettere sui ruoli uomo-donna all’interno di una coppia. E mi sono riconosciuta in quel gioco delle parti, ma anche nel suo epilogo. Un finale aperto. Io l’ho voluto vedere di apertura verso la verità. L’amore può essere anche quello: accettare che l’altro è diverso da te ma – cosa non banale e non sempre percepita come reale – può desiderare anche le stesse cose. Spazio vitale, innanzitutto. E l’autentica libertà di non essere imprigionato in un ruolo (o peggio, in un cassetto), per esempio. Non c’è niente di peggio che possa capitare a una persona di essere “letta” male. Ma capita che, però, il primo a sollevare questioni di verità venga visto come un guastafeste… e allora per conservare un poco più a lungo la magia, si rischia un clamoroso patatrac. Così capita che le cose più belle, cioè quelle vere, chi si è amato se le confessi solo quando si lascia.

Amarsi oggi è complicato. In maniera autentica, intendo. Camminare accanto a qualcuno richiede uno sforzo enorme. In pratica, significa mantenere costante il ritmo, non avere cedimenti, allontanare le tentazioni e le paure; non dover temere di esprimersi liberamente, di non fingere di non essere qualcosa di diverso da quello che si è.

Questo spettacolo di Melchionna ci ricorda che l’autenticità è liberatoria. E ti serve questo segreto su un piatto d’argento, mentre di solito occorrono anni di sofferenza per capirlo e, soprattutto, per imparare a trasmetterlo correttamente all’altro. Così facendo non si spegne un sogno, se ne accende un altro ancora più grande. Perché la libertà è sempre il più bel regalo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...