Rom, le case anziché il nuovo campo?

Sono anni che seguo le vicende dei rom di Giugliano e credo che la logica dei campi- ghetto senza servizi e fuori dal mondo vada certamente superata, ma credo anche che a Giugliano questo passo in avanti non sia ancora possibile. Le ragioni sono culturali. Questo da sempre. Razzismo e diffidenza sono abbastanza diffusi, e non a torto in molti casi. Furti, scorribande in auto e soprattuto i roghi di rifiuti non rendono per niente “simpatici” i membri della comunità rom. Una convivenza forzata che non piace, diciamoci la verità. In più, c’è anche una ragione economica. Di economia dei diritti, direi. I poveri di Giugliano sono davvero tanti perché l’assegnazione di alloggi ai rom (prefabbricati o case che siano) non sollevi una protesta popolare. E su Fb si leggono tanti commenti disperati e appelli… Insomma, per i politici è una bella rogna. L’invito alla calma di Alex Zanotelli non placa gli animi, né finora ferma la speculazione politica, anche violenta, sul destino dei rom. Intanto, più di 5mila cittadini hanno già firmato per arrivare al referendum consultivo e molti sono orientati a dire NO al campo finanziato con 1 milione e 300 mila euro da Regione e Ministero dell’Interno. No, ok. Ma poi? Ho paura che nessuno si chieda che fine farebbero le 300 persone (il 70% sono minori) sgomberate da Masseria del Pozzo il 21 giugno scorso su ordine della Procura perché l’area era altamente inquinata e ora temporaneamente (per quanto questo termine abbia un senso dopo i millemila siti diventati definitivi…)  trasferite a ridosso di un’ex fabbrica di fuochi d’artificio. Non scompariranno nel nulla cosmico, si sappia. Le associazioni per i diritti dei rom l’alternativa ce l’hanno già in mente. Chiedono case. Il Consiglio comunale ha già votato che alcuni immobili confiscati ai clan non dovessero essere destinati allo scopo. Ok. Ma i cittadini cosa ne pensano? Forse il quesito del referendum popolare andrebbe pensato un poco meglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...