Vince Obama, ma in Italia non sbarak la brutta politica

Yes, in Usa they can. Cioè in America possono pure vincere i democratici, ma lo fanno senza preoccuparsi che mentre loro festeggiano continuano a essere eseguite le pene capitali. La prima di questo mandato, con in’iniezione letale, solo poche ore fa. Un orrore che si perpetua nell’America che tutti sognano, dove regna sovrana la libertà e, quindi, anche la possibilità di acquistare un’arma e fare fuori tutto il vicinato, travestiti da gangster o da topolino. Tutto negli states diventa un gioco da ragazzi. Vincere, fare soldi, avere successo. Lo raccontano i telefilm dagli anni Ottanta. E noi, come gli albanesi di una volta con l’Italia, ci caschiamo ancora. Ma questo significa la parola democrazia? Essere forti e permettersi di uccidere, con le bombe intelligenti e con la pena di morte? A me non dice più nulla manco il suono. Democrazia…Qua in Italia si tenta coi democratici di inseguire ogni volta lo stesso sogno degli americani, essì, capita di sentirci fratelli sempre a ridosso delle elezioni politiche. Ma la strada del cambiamento italiano all’americana (cioè con una campagna nazionale di mobilitazione) che però passa attraverso un processo di rottamazione, mi fa venire i brividi. La lotta Renzi vs Bersani “ci starnuta fuori dalle stanze”(cito gazzè) e sinceramente restare sul corridoio stavolta, come sempre, mi sembra una condizione forzata. E ora, che non posso manco dire di appartenere alla Generazione U, ancora più di prima. D’Alema pensaci tu.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...