Da Pupetta ad Alice. Una sfida vinta nella terra di droga e prostituzione

Storie di donne che resistono e si riscattano, mettendosi in gioco, ritagliandosi addosso una nuova vita. Le ho viste sfilare sabato sera a Baia Verde, nella villa che fu di Pupetta Maresca. In passerella c’erano i colori dell’Africa trasformati in abiti dalle donne che si sono liberate dalla schiavitù: tubini variopinti, ma anche borse, foulard e cappelli. I modelli etnici sono le creazioni della sartoria sociale “La Casa di Alice”, che ha lanciato il brand “MadeInCastelVolturno” in occasione della quinta edizione del “Festival dell’impegno civile. Le terre di don Peppe Diana”, rassegna itinerante sui beni confiscati alla camorra. Nella villa che una volta apparteneva alla vedova vendicativa di Pascalone ‘e Nola, sono stati presentati i modelli originali che si ispirano alla tradizione africana e che si fanno significato del riscatto di tante donne, migranti e non, con vite difficili alle spalle. Dal 2010, la casa dalla quale la Maresca comandava gli affiliati della Nuova Famiglia nella sanguinosa guerra contro la Nco di Cutolo, è stata assegnata all’associazione Jerry Essan Masslo, che la gestisce assieme alla cooperativa sociale Altri Orizzonti. L’anno scorso hanno dovuto vincere un’aspra battaglia col Comune di Castel Volturno col sostegno della commissione regionale dei beni confiscati per non perdere il comodato d’uso ed è diventato un laboratorio creativo, anche di occasioni di lavoro.  Le donne sono partite con la creazione delle borse del packaging del “Pacco alla Camorra”, contenente i prodotti coltivati sui terreni sottratti ai clan, e da allora non si sono più fermate continuando a realizzare cappelli, copricostumi, foulard e sciarpe. Ora sono pronte anche con una linea di abiti da sposa e da sera.

Sfilata ne “La Casa di Alice”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...