Granata porterà nella tomba il segreto della trattativa con Cutolo

Se ne va all’altro mondo Giuliano Granata uno dei protagonisti di quella che è la più intrigata vicenda della storia politica campana, forse italiana. Non fosse altro perchè c’entrano tutti e che, come sostiene Legambiente, la trattativa per la liberazione rappresenta il primo punto di contatto tra imprenditori, politica e camorra. Erano coinvolte, infatti, le Br (che nel 1981 sequestrarono Cirillo, allora assessore regionale, che sembrava destinato a gestire i fondi della ricostruzione post terremoto), i servizi segreti, gli imprenditori che parteciparono alla raccolta di soldi per il riscatto, Raffaele Cutolo, capo della Nco, che venne chiamato a intercedere per la sua liberazione da Giuliano Granata, ex sindaco di Giugliano. Lui all’epoca disse di esserci andato a titolo personale, così ha ripetuto prima ai giudici e, poi, anche a me nella lunga intervista “Io, Cirillo e Cutolo” che gli ho fatto ( Cento Autori, 2009) salvo poi ammettere successivamente che della lunga trattativa per la liberazione erano a conoscenza anche i vertici della Dc.  Domani, alle 11, i funerali si svolgeranno del Santuario dell’Annunziata a Giugliano, a pochi passi dalla sua casa di via Licante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...