Non dovremmo restare così ottusi da consegnarci a un destino da “Sporchi da morire”

paul connett all'anteprima di Sporchi da morire Se qualcuno avesse ancora dei dubbi sull’opportunità o meno di realizzare un inceneritore, dovrebbe vedere il film Sporchi da morire (film) con Paul Connett, presentato stasera in anteprima al Modernissimo. Una sequenza di dati e dichiarazioni che ci convincono a ribellarci alle polveri sottili che arrivano dall’aria direttamente nel nostro sangue, distruggendoci col cancro. Noi lo sappiamo già che i rifiuti fanno male e perchè si continui a negare quest’evidenza, che adesso è anche scientifica, ci fa indignare. Così come si è arrabbiato De Magistris quando è stato indicato come il responsabile della scelta Giugliano per salvare Napoli est dall’inceneritore. Alla platea di ambientalisti stasera assieme al suo vice Sodano, ha spiegato di essere contro l’impianto, in qualunque posto esso si faccia tranquillizzando gli animi di chi temeva di restare isolato nella protesta.  “Noi abbiamo potuto contrastare con un atto amministrativo quello di Napoli, ma se lo vogliono in un altro comune, io non posso nulla”, ha detto. In ogni caso, se combattessero tutti con la stessa convinzione, allora sì che l’inceneritore verrebbe cancellato dall’agenda politica e finalmente si troverebbe la tecnologia alternativa per lo smaltimento delle ecoballe di Taverna del Re che tutti chiedono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...