Mentre si contano i morti per alluvione, al governo campano gli zombie della politica

Non c’è più niente di cui stupirsi o indignarsi. Viviamo un momento difficile e sono inutili se non ipocriti gli appelli a fare ognuno il proprio dovere e la propria parte per non sprofondare verso l’abisso di inciviltà e degrado che si prospetta davanti a noi ogni mattina. Non perché lo leggiamo dai quotidiani, ma perché ormai lo viviamo tutti, indistintamente, sulla nostra pelle. Altro che appelli alla coscienza civile, qua siamo tutti pronti a scendere in strada, non in piazza eh, coi coltelli fra i denti per garantirci il pane e i soldi per le bollette e le tasse, sempre più mortificanti, e farci largo in uno dei pochi autobus, metropolitane e treni che ancora circolano a Napoli. O a scansare le voragini nel centro storico e sul litorale di Giugliano. Una selezione naturale che darà ragione ai ricchi e ai figli di puttana. Le persone perbene, come al solito, rischiano di morire. Mentre, invece, trovano sempre un modo per sopravvivere i soliti zombie della politica.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Mentre si contano i morti per alluvione, al governo campano gli zombie della politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...