4 Pensieri su &Idquo;Roghi e rifiuti tossici. Si può scongiurare la catastrofe?

  1. Ci sono voluti 20 anni affinchè L’istituto Superiore di Sanità confermasse quello che tutti già sapevano. Da allora cosa si è fatto? Eppure bastava volerlo ed attraverso un’azione sincrona con i Medici di Base ed il Servizio di epidemiologia delle ASL coinvolte si sarebbero avuti questi dati decenni addietro. Ora si penso a “smaltire i rifiuti”, ma quelli tossici sanno dove sono??Quanti altri ventenni ci vorranno ancora? Perchè non si inizia un’azione a tappeto di informazione e di screening “obbligatorio” delle popolazioni interessate? L’Istituto Sup. di Sanità ha detto quali patologie sono più diffuse? Dove sono i soldi per finanziare queste iniziative “vitali” per la popolazione??
    Chi è stato incaricato di svolgere questo compito? Si nominano Commissari anche per fare uno starnuto, ma per un problema così importante ci si affida alla buona volontà delle ASL che non sono in grado di far fronte neppure all’emergenza, considerate le precarie condizioni economiche e le scarse risorse umane disponibili. Tutti fingono di interessarsi del problema , ma nessuno fa realmente nulla. E la gente, i giovani ed i bambini muoiono tra mille sofferenze. Dove sono i mass media, i Parlamentari, le Organizzazioni sociali ?? Si nominano commissioni pletoriche che dovrebbero organizzare le azioni di “risanamento ambientale,” ecc., ma le azioni di prevenzione e di risanamento dei pazienti, però, chi le fa? Chi sarebbero i responsabili di tali vitali azioni da intraprendere? La Regione, i Comuni la ASL, cioè tutti, ma in effetti nessuno!!!
    Nominassero un Commissario (Medico) esperto in questa materia, serio e provatamente capace, gli affidassero il compito, gli dessero le risorse economiche e gli fissassero un termine, vigilandone i risultati in corsa! Forse qualche risultato si raggiungerebbe.
    Ma, per l’esperienza da me avuta, credo che nessuno farà nulla e la situazione epidemiologica si aggraverà ulteriormente!!!!
    Spero di sbagliarmi, ne sarei felice.
    Rocco Granata

    Mi piace

    • Il quesito è di non facile risposta. Io mi sento a posto con la coscienza. Sono anni che scrivo, filmo, registro interviste, partecipo a proteste e presidi… Sto sul pezzo, si direbbe, assieme a tanti altri. Ma quello che sta sopra questo business é altro da noi, purtroppo.

      Mi piace

      • Carissima Tonia, non mi riferivo certamente a Te. So bene quanto hai fatto e stai ancora cercando di fare. Mi riferisco a quanti “potenti”?? potrebbero e dovrebbero fare e non fanno. Togliamo le ecoballe ? Ma non sarebbe più logico e giusto iniziare un’azione di prevenzione e di “salvataggio” di quanti potrebbero essere ammalati e non lo sanno??
        Saluti.
        Rocco Granata

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...