Bin Laden. Vivo, morto o X

L’America ci aveva scommesso e il presidente Obama avrebbe scritto la fine del mandante dell’attacco alle torri gemelle in un “pizzino” consegnato ai militari. L’ordine sarebbe stato inequivocabile: ok, uccidetelo. Uno per quasi tremila vite a Ground Zero, in pratica. “Un processo democratico, no?”, ci chiediamo in tre o quattro(milioni)… Ma che importa, tanto il mondo festeggia, ma – tra una bollicina e l’altra – recupera lucidità e teme una ritorsione da parte di chi in queste ore, invece, sfila in memoria del simbolo del terrore. Manco io sto tanto tranquilla. Uno, non ci credo assaje e delle analisi del Dna mi fido poco. Sarà che sono abituata al balletto di risultati delle indagini epidemiologiche sulle cause di morte nella terra dei fuochi…(ma è così evidente che il tumore viene per l’inquinamento, no??). Due, anche se Bin Laden non era un papa, c’è il rischio che di leader terrorista se ne faccia subito un altro. Di parenti di un certo talento ne ha lasciati in giro parecchi e tanti sono anche gli aspiranti al titolo, diciamo. Bin Laden è morto. Magari fosse X. Sono quasi sempre per il pareggio, io. Anzi sarebbe bello fosse davvero così.  Nell’attesa di capirlo, godiamoci l’illusione di essere ritornati in un mondo sicuro, libero di essere vissuto e girovagato. Con i calzini bucati – che tanto le scarpe non te le fanno togliere più, magari- e gli zaini pieni di armi nucleari o asciugacapelli che assomigliano a fucili (ma davvero all’aereoporto si aspettano che risponda sì quando ti chiedono se trasporti bombe o similari?) senza che nessuno se ne curi. E – suona strano a dirsi in piena campagna elettorale per le amministrative a Napoli e provincia, piene di monnezza per strada e non – persino democratico. Evviva. Domani è un altro giorno. Chissà cosa ci aspetta. Ligabue lo sa.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Bin Laden. Vivo, morto o X

  1. 11 Settembre 2011 accadde quello che tutti noi sappiamo, quel giorno morirono migliaia di persone dando inizio a una guerra interminabile in Afghanistan e in Iraq. Gli americani si sono dichiarati difensori del mondo contro le ingiustizie. Ero contento e felice che ci fosse qualcuno che prendesse le difese dei più deboli e che insegnasse al mondo cosa sono le parole giustizia democrazia e libertà. In questi anni sia in Afghanistan che in Iraq sono morti migliaia di civili innocenti (bambini donne anziani)molti di più di quelli che morirono in america 11 settembre, e come atto finale è stato preso Bin Laden e giustiziato, dalle dichiarazioni americane sembri che fosse disarmato e poiché gli americani hanno dichiarato veri tutti i video che lui ha trasmesso al mondo si può affermare anche che era malato e non poteva usare un bracio. Allora perché non catturarlo vivo e processarlo ? Perché gli americani lo hanno ammazzato così in fretta? perché non metterlo sotto torchio e fargli dire come andarono le cose realmente 11 settembre ? Non mi sarei mai aspettato dagli americani un comportamento del genere, con tutte le violenze che stanno facendo in Afghanistan e in Iraq si sono messi allo stesso livello dei dei terroristi, ora che vendetta è fatta quando lascieranno l’Afghanistan? AMMIRO GLI STATI UNITI PER LA LORO DEMOCRAZIA MA CONDANNO OGNI FORMA DI VIOLENZA E INGIUSTIZIA CHE C’E’ AL MONDO. Oggi mi pongo un altra domanda chi sono i terroristi ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...