A destra i rom, a sinistra le imprese

Un muro traccerà la linea di confine tra le imprese e le nuove case dei rom. La barriera di mattoni alta tre e lunga 400 mt, finanziata dalla Provincia, assieme a una nuova ordinanza di sgombero, farebbe scattare a breve il conto alla rovescia per portare gli ex nomadi fuori dalla zona Asi di Giugliano in Campania. Venerdì se ne discuterà in Prefettura. Sul tavolo le modalità di trasferimento e, probabilmente, di selezione dei 120 rom – sui quasi seicento presenti da metà degli anni Ottanta all’interno dell’area industriale- che dovranno alloggiare nel villaggio attrezzato dal Comune, sempre a pochi passi dall’Asi. Addio baracche di legno e lamiere, senza acqua e senza luce, ma solo per una parte delle famiglie, in pratica. Le condizioni per far scattare il piano di sgombero ci sarebbero quasi tutte. Il villaggio attrezzato del Comune potrebbe essere completato entro ottobre con l’installazione dei 24 alloggi prefabbricati. Stessi tempi per l’avvio del cantiere del muro di cinta, finanziato dalla Provincia al Consorzio Asi per 300 mila euro, che una volta per tutte isolerà dal contesto territoriale le imprese e, allo stesso tempo, disegnerà una linea di confine entro la quale i rom non potranno restare, né più rientrare. Secondo gli industriali, il muro e i due varchi di accesso controllati da videocamere,  impediranno le incursioni notturne nelle aziende, i furti di rame dai cavi elettrici e telefonici. Ma si conta che il muro tenga fuori anche le prostitute e gli autotrasportatori senza scrupoli che scaricano i residui liquidi di lavorazioni industriali nei tombini dell’area o cumuli di rifiuti, tossici e ingombranti, sulle rampe di accesso alla zona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...