Lo scandalo dei trans non pregiudica le primarie

Ci eravamo chiesti con preoccupazione quanto avrebbe influito lo scandalo che ha coinvolto Piero Marrazzo sulle primarie del Pd. Il dibattito è stato intenso…ci siamo sentiti indifendibili davanti al centrodestra e pure nei confronti degli indecisi. Temevamo una scarsa partecipazione ai seggi per protesta e ritorsione da parte di quella parte del partito non troppo affezionata e magari un po’ bigotta. Stamattina c’erano i berlusconiani sorridenti in giro (“noi con le escort sì, ma voi con i trans però”) ed è stato difficile porre seriamente la questione morale del partito e lo spirito democratico delle primarie come argomento principe contro il malaffare in generale… Io aspetto il riscatto: spero che venga resa nota la lista dei clienti affezionati della casa squillo per trans scoperta all’interno di un palazzo nobiliare di viale Gramsci, a Napoli. Magari riabilitiamo anche le debolezze private di Marrazzo, chissà…Intanto, per il Pd alla luce dei risultati di oggi – alle17.30 avevano votato già più di due milioni di italiani- possiamo dire che lo scandalo non ha fatto danni.  Quello che, invece, noto è che nella domenica pomeriggio del nono turno di serie A le due formazioni capitoline perdono clamorosamente. Il risultato più clamoroso è quello della Roma, che sfiora il vantaggio in più occasioni ma non riesce a sfondare e, anzi, su una delle rare avanzate del Livorno va negli spogliatoi in svantaggio per effetto del gol segnato da Tavano al 40′. Male anche la Lazio, che a Bari è costretta a inseguire i padroni di casa, avanti di una rete con Barreto all’11’, che mette a segno la sua seconda rete stagionale scattando sul filo del fuorigioco.

Insomma lo scandalo dei trans romani affossa le partite (il Napoli vince ancora, tiè). Il Partito no.

Annunci

14 Pensieri su &Idquo;Lo scandalo dei trans non pregiudica le primarie

  1. Lo scandolo dei trans affossa la politica più che il partito. Ora il trans sarà intervistato in tv e ci dirà che durante i loro incontri c’era anche la coca, onnipresente in situazioni come queste.
    Ciò che lascia basiti è il comportamento con cui queste persone, che dovrebbero avere una parvenza di normalità, lo dicono alla moglie che lo perdona prima ancora che finisca di parlare. Spariscono per un po’ (ricordate il portavoce di prodi?) per riapparire come delle candide verginelle. Che schifo. E fa ancora più schifo pensare che a ricattare il “povero” marrazzo erano quattro carabinieri.
    Una cosa riconosco a Marrazzo: lui non prometteva nulla al “femminiello”. L’altro pagava le puttane con delle nomine alle elezioni spostando il loro compenso sulle nostre spalle.

    …. e nel frattempo il Napoli centra la sua seconda vittoria !
    Ciao.

    Mi piace

  2. il pd sembra ancora un sepolcro imbiancato: bello fuori e putrido dentro. come certa gente di sinistra, abili con le parole ma poco avvezzi ai fatti. marrazzo? un povero cristo, sì. ma che delusione, c’andava pure con l’auto blu. non ci si ferma più davanti a nulla, nessuno pensa alle conseguenze: tanto alla fine ce ne si esce con le scuse di rito..lo spirito delle primarie, il partito? da tempo ho capito che le cose veramente importanti della vita sono altre, ma noto che c’è sempre qualcuno disposto a barattarle per poco o niente…

    Mi piace

  3. Non vorrei secciarvi.
    A mio parere, la prima cosa che faranno sarà litigare. Poi arriverà il comunista incallito che dirà che il partito non esprime i veri valori del comunismo e per questo farà un movimento. Poi ci saranno i centristi che vorranno fare una coalizione, poi gli ex-democristiani, D’Alema apre un centro studi, bassolino cerca una via d’uscita che lo conduca all’indennità, Iervolino tornerà “bella bella” a fare l’avvocato (?), e poi ecc. ecc.
    E riconsegneranno lo scettro del comando in mano al nano e ai suoi compari.
    E una volta passato il giorno delle elezioni, continueranno a dire “se eravamo noi al governo, ecc. ecc.”. Se dovessero vincere, lasceranno le cose così come sono ….

    Mi piace

  4. Sono soprattutto i nani e le ballerine a preoccupare. Io dico che dovremmo prima modificare questo schifo e poi litigare se vogliamo essere uno stato fascista o comunista.
    Tanto se chi sta al potere fa il suo dovere che differenza fa?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...