Febbre da gioco & assenza di speranza sociale

E sogniamo ancora. Di diventare una star del Grande Fratello o di beccare il sei al Superenalotto. Di fare carriera o di avere almeno uno straccio di lavoro. Tutte aspirazioni matematicamente impossibili. Intanto il jackpot per il 6 per il prossimo concorso sale a 105.300.000,00 che rappresenta la posta più alta del concorso di casa Sisal. E io che non gioco mai, un pensierino quasi quasi ce lo farei . Con tutte ‘ste risorse finanziarie, metterei a posto la famiglia e gli amici e pure qualcuno che mi sta antipatico. Magari manderei in crociera nello spazio ventimila escort…. Lasciamo stare le tragedie di casa nostra e continuiamo a sognare di fare sei al superenalotto, va. D’altra parte, la situazione è tragica e se avessimo almeno uno straccio di prospettiva, probabilmente non affideremmo le poche risorse che abbiamo alla fortuna.  Nei momenti di grave crisi la speranza sociale si alimenta con il gioco, si sa.  E la paura del domani rischia di diventare malattia. Lo sostiene il Codacons che ha chiesto al Tar – che si esprimerà il 30 luglio-  di congelare il montepremi e una serie di misure per tutelare i giocatori, ricordando che in Italia circa il 20% della popolazione presenta un rapporto problematico con il gioco che rischia di trasformarsi in dipendenza, mentre una percentuale compresa tra l’1 e il 3% è coinvolta nella sua deriva patologica, cioé in una vera e propria dipendenza. Ma tra le tante malattie del nostro tempo, possibile che giocare faccia male alla salute più che restare ancorati alla nostra realtà?? Siamo così abituati all’oppio che, almeno, ci lascino il piacere di sognare un futuro migliore (e lontano da qui…) in santa pace…Per allievare il dolore, intanto, basterebbe spegnere la tv, anzi certe televisioni…..
Annunci

5 Pensieri su &Idquo;Febbre da gioco & assenza di speranza sociale

  1. Parole Sante, San Tonia.
    Sentire che persino nei TG “pompano” la notizia del Jackpot da record e invogliano a buttare i soldi, è una cosa nauseante.
    A quando una campagna contro il gioco come quella contro il fumo ?

    Mah. Viste le recenti legalizzazioni e il dilagare dei concorsi, mi sa che tra poco il poker e le lotterie le inseriranno anche tra le discipline olimpioniche…

    Mi piace

  2. slotmachine o altre macchinette mangiasoldi per ingannare i tempi di attesa in posta o dal medico della mutua…. mi stupisce come non ci abbiano ancora pensato le menti creative della sisal….i pensionati sarebbero felici di evitare la fila in tabaccheria….

    Mi piace

  3. Intanto ieri il Tar ha respinto il ricorso d’urgenza presentato dal Codacons per cercare di bloccare l’ascesa vertiginosa del Jackpot. Resta l’esposto presentato dalla stessa associazione dei consumatori al Tribunale di Roma, che potrebbe decidere la prossima settimana o anche a settembre, quando forse l’ultimo grande superJackpot avrà fatto felice qualcuno.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...