Sopravvivere nella terra dei cachi col trekking

sentiero anarchici - scattata da giogiòIn montagna non c’è silenzio più bello che quello rotto dalle chiacchiere e dalle risate dei tuoi compagni di viaggio. Tutti insieme, provati ma sempre sorridenti; pronti alla battuta ma anche a tendersi una mano. Tutti insieme nei boschi o sulle creste battute dal vento a contare i passi che ci allontanano dal mondo caotico, ad ammirare i piccoli miracoli della natura che persino la nostra Campania continua ancora a mostrarci; con l’unico fardello in testa dell’euforia regalata dal vino buono e la preoccupazione di cogliere con l’obiettivo l’immagine più bella. Un abbraccio caloroso che ti solleva dalle pene e che ti consente di abbandonare a casa i pensieri sul mondo (e la politica domenica di preoccupazioni me ne ha date, eccome). Due parole messe in fila non liquidano di certo cosa si prova nel camminare in un bosco con il canto degli uccelli, nel raggiungere una cima (quando ci arrivi, eh…) per godersi panorami mozzafiato. Ma credetemi, è un toccasana per la mente, indispensabile per liberare il cervello. Tutto qesto succede assaporando il gusto speciale di condividere con gli altri il pane, il salame, la frittata, la grigliata di salsicce, la percoca nel vino, la torta al cioccolato. E i sorrisi, gli abbracci. E quante risate. Non è vero che chi ama il mare non apprezza la montagna, io ne sono un esempio. In alta quota o in barca, ognuno trova quello che di bello porta dentro di sé. Lo scopre e lo offre anche agli altri. Specie se questi altri sono le teste di legno di lerkaminerka….(nella foto di giovanna- pausa pranzo- sentiero anarchici).

Questo è il bello che cerco nel trekking per non sentirmi troppo clandestina in questa orrenda “terra dei cachi”.

Annunci

11 Pensieri su &Idquo;Sopravvivere nella terra dei cachi col trekking

  1. Cerchiamo di sopravvivere e di non smetterla di trovare l’uscita da questo letamaio che è l’Italia, la Campania, Napoli e la Provincia.. specie dopo la pagliacciata delle elezioni che hanno regalato l’amministrazione alla destra….
    Comunque domani alle 19.30 al Cinema Filangieri c’è la prima giornata del seminario sui “crimini ambientali” organizzato dalla Commissione Ambiente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati… Ci sarà la comnsegna di una targa a raffaele Del Giudice di legambiente,, Il 21 e il 29 al Centro Direzionale ci saranno gli altri eventi.
    Vi aspetto per cercare di vedere la questione ambiente dalla visuale del Diritto….Chissà se non è questo il modo di uscire fuiori dal “Pantano”….

    Mi piace

  2. bello bello bello ! Come ho detto in un altro post, in qualche modo fai tornare alla memoria ricordi ormai sopiti, ricordi di quando ero ragazzo, di quando il mondo era da scoprire e tutto era ancora da decidere. Oggi qualcosa è stato deciso tanto è ancora da fare.
    Quanto alle elezioni, rispondendo ad Andrea, direi che queste elezioni sono state una vergogna a prescindere. anche se la provincia fosse finita alla sinistra, e mastella avesse fallito il suo ritorno (?) alla politica, anche se ….. questo sistema non funziona, è una chiavica ed io non voto.

    Mi piace

  3. Hai ragione Giulio, il letamaio ci sarebbe stato comunque e forse ben più fetido… Il regalo alla destra viene da chi ha pensato solo ai suoi miserabili interessucoli di “casta” … Ma anche se il sistema non funziona sono andato a votare le persone che ho ritenuto più pulite… a pèrescindere dai simbolii.. Crchiamo di rialzare la testa dal letame e diamoci una mossa… “da basso” e ognuno per le proprie possibilità … ricordate le parabola dei “talenti”???… Ieri Raffaele Del Giudice ci ha dato una prova che ognuno nelle sue competenze ci può riuscire… e ha dato anche con tutta umiltà e dignità, una lezione ai “professorini” che credono di valutare i fatti e gli avvenimenti dalle cattedre…

    Mi piace

  4. Alla fine…. come sta accadendo spesso… Gianfranco Fini “‘ce ha levato e’ pacchere a faccia..” con Gheddafi… Bertinotti e D’Alema l’avrebbero fatto????… Bho???!!!!….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...