Veronica lo lascia. Finalmente.

A un uomo non si può perdonare sempre tutto. Indifferenza, tradimento, oblio. Neanche se è il padre dei tuoi figli, nemmeno in ricordo di un grande amore. Nemmeno quando si chiama Silvio Berlusconi e possiede tutto. Persino la tua dignità e i giornali dai quali i suoi sostenitori sfegatati sbattono in pagina le tue foto a seno nudo. Pose che non dovrebbero scandalizzare nessuno visto che si passa con nochalance “sopra” ai regali costosi destinati ad adolescenti e consegnati a domicilio alla presenza di genitori nemmeno indignati.
Brava Veronica, hai fatto proprio bene.

http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/politica/elezioni-2009-2/veronica-divorzio/veronica-divorzio.

Annunci

12 Pensieri su &Idquo;Veronica lo lascia. Finalmente.

  1. La cosa più triste di tutta questa storia è stato l’articolo di Feltri apparso su Libero.
    E’ bello vedere che quando il re è attaccato, autonomamente sono pronti a difenderlo i maggiori esponenti del culturame italiano (Feltri è uno dei massimi esponenti).

    Il luminare del giornalismo pubblica in prima pagina, sul quotidiano Libero, delle foto a seno nudo di Veronica Lario (ex attrice) con il titolo “Veronica Velina ingrata”.
    1- Veronica Lario non è mai stata una velina, bensì un’attrice di teatro.
    2- Non vedo dove sia l’ingratitudine.

    Nel roboante articolo, degno degli scritti corsari di Pasolini, il maestro scrive “ci siamo domandati cosa l’abbia spinta a rivolgersi ai giornalisti anziché agli avvocati, sicuramente più idonei a dirimere contenziosi coniugali” .
    L’apprendista stregone Feltri, finge di non capire che il Silvio Berlusconi, oltre ad essere il marito della signora Lario è anche il presidente dei ministri della Repubblica italiana. La signora Lario parla per mezzo stampa, perché lei, oltre a rivolgersi a suo marito, si sta rivolgendo anche anche al presidente del consiglio, che, proprio durante l’esercizio delle sue funzioni di politico, commette le sue porcate. Se 2 + 1 fa ancora 3 il discorso è chiaro.

    Il maestro continua “Anche a me sono capitati dei litigi in famiglia, come a tutti, ma non mi è mai venuto in mente di raccontarli a un qualche cronista”. Mi verrebbe da dire: “che cazzo c’entra”, infatti lo dico. Tu, caro Feltri, non hai una moglie premier che fa la zoccola con dei tronisti, oppure che candida tronisti, con le quali faceva la zoccola, alle europei.

    Se anagrammate tutte le parole dell’articolo di Feltri e le anagrammate, così a caso, avrete come risultato qualcosa di più sensato. Provate!

    Mi piace

  2. Ci hai illuminati, bar kokeba. Come non quotarti con questa analisi a difesa di veronica aggredita dalla stampa al servizio del premier…sai, mi aspetto anche che i reporter più bravi le scovino almeno un paio di amanti muscolosi e un antico feeling con Massimo Cacciari (come non restare stregati da eleganze e cultura, dopo l’esperienza grossier con silvio) per raccontare che, in fondo, che male c’è a prendersi qualche distrazione quando lo scenario coniugale non è dei più esaltanti. Una soap tutta da seguire….

    Mi piace

  3. Ed ora Veronica Castro in “Anche i ricchi piangono”. A mare il Berlusca con tutti i suoi paggi e le sue mignotte, voglio verè chi capitano lo salva. Manco quello della pasta del capitano e dei bastoncini findus a cui vende spazi pubblicitari o vonno.
    Verò, buttagli dal balcone tutta la crema arancione, gli altri finti capelli che lascia a casa quando non gli servono, e la testata del letto interamente di viagra che si è fatto fare per non doversi scomodare nei 20 secondi di attività sessuale.

    Mi piace

  4. Veramente era preistoria la relazione e gli equilibri delle unioni (matrimoniali o di fatto..) tra Togliatti e Nilde Iotti… o tra Mussolini e Donna Rachele… Eppure i gossip ci sono sempre stati… e i cronisti ci hanno sempre ..bene o male… “azzuppato”… Perchè prendesela con i giornalisti che in fondo fanno il loro mestiere??…

    Mi piace

  5. Essì, perchè prendersela con la stampa. Con tutta, no certo. Ma con quella che aggredisce Veronica Lario – pubblicandone le foto a seni nudi paragonandola a una velina- per difendere il premier, onestamente sì. E poi adesso il premier – sempre a mezzo stampa- pretende le scuse dalla gentil consorte perchè “non è la prima volta che in campagna elettorale gli gioca scherzi così” e parla di complotto col Pd. Ma visto che le vince sempre ‘ste elezioni, non è che lo fanno apposta i ue regali coniugi?? Nemici sui giornali e solidali – se non a letto – almeno nel conto in banca. Questa versione – dove lei non è vittima- mi piace di più. Poi, che dire o pensare di Noemi, “suicidatasi” da Facebook per farsi dimenticare? Figlioccia, figlia di un amico (tra l’altro pare con brutte storie con la giustizia), fan affezionata o amante. Chissà. Emilio Fede la sta santificando in diretta in questo momento. Mah, le cose possono essere viste sempre da molteplici punti di vista certo….. evviva il pluralismo, allora.

    Mi piace

  6. Certo è che se sui blog come questo si scrivono addirittura due interventi, mi sa tanto di organizzato. La stampa, quella servile e al soldo del capetto, non fa altro che occuparsi dei coniugi berlusca. Un vero schifo se si pensa che potrebbero riempire le pagine dei giornali con agomenti ben più interessanti.
    Anche se Tonia stuzzicava la mia fantasia in un altro post, resto della mia idea: ma si pigliano o si lasciano, a noi che ce ne fotte??

    Mi piace

  7. beh, a questo punto le mogli di sircana e dell’onorevole puttaniere-cocainomane dell’UDC son state 2 imbecilli a non farci sapere a mezzo stampa cosa han fatto a seguito delle vicende “piccanti” che han riguardato i rispettivi mariti.

    p.s. se in italia succede questo, e’ perche’ queste vicende sono le piu’ seguite e discusse dal popolino, nei bar, supermercati, blog e social networks.
    occhio pero’ che questa potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio.
    non dimentichiamo lo scandalo clinton – lewinsky, tutti sappiamo come e’ andata a finire nei successivi anni

    peace out

    Mi piace

  8. exit8, veronica si espone e tiene la faccia per farlo. Poi fa sicuramente più notizia di una moglie qualsiasi con il marito parlamentare cocainomane… noi ne parliamo sul blog per indignarci e riderci anche su, riflettere sulla pochezza della stampa e, perchè no, farci un po’ i caxxi nostri attraverso i loro. Berlusca pensasse meno alle veline e più ai precari, per esempio.
    Ma mi chiedo anche io, come giulio…
    Insieme, separati, cornuti e contenti…Ma alla fine che ce ne fotte??

    Mi piace

  9. E che dire dell’inchiesta che faceva l’antidoping ai politici? o della segretaria nordista che trasportava cocaina?
    A mio avviso un caso “stagista” in Italia non farebbe altro che far pensare che la malcapitata è na zoccola e il politico “uno buono”. Non siamo bizoche come gli americani.
    Lo specchio della nostra società, per fortuna non tutta, sono i vari gande fratello o fattoria o i programmi del costanzorincoglionito. Tanto gossip e una marea di chiacchiere e tabacchere.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...