Cava allagata:niente rifiuti

Apre, chiude o x. Quella che si sta giocando a Chiaiano è una partita dal risultato ancora incerto. Berlusconi, per la tredicesima volta a Napoli, non vince ancora sull’attivazione del contestatissimo sversatoio di immondizie, al confine con Marano e a pochi passi da Mugnano. Si segna un punto a favore del presidio antidiscarica: la cava è allagata a causa della pioggia battente di questi giorni e, come previsto da tempo dai rilievi dei tecnici comunali, al suo interno è stata registrata anche una grossa frana. Così la manifestazione “Blocchiamoli”, promossa dai comitati civici del presidio permanente,ha ribadito lo stato di degrado della cava. I manifestanti ribadiscono il concetto e continuano a diffondere immagini che raccontano l’inadeguatezza della discarica. Questo è il video pubblicato dai magnifici ragazzi del sito di informazione della battaglia ambientalista http://www.chiaianodiscarica.it (forza santolo!)

Annunci

10 Pensieri su &Idquo;Cava allagata:niente rifiuti

  1. E’ TROPPO FACILE DIRE CHE IL VIDEO SI COMMENTA DA SOLO… a questo punto, se ancora c’è democrazia… Tutto il Parlamento dovrebbe insorgere… …. cerchiamo di fare ognuno la sua parte per far conoscere questa verità prima che i Militari vengano a prenderci casa per casa… come a Buenos Aires degli anni settanta…

    Mi piace

  2. Gli avvenimenti degli ultimi giorni stanno dimostrando che l’unico caso in cui i parlamentari italiani sono uniti è quando devvono delinquere. Il pd è in balia delle onde della giuistizia, il pdl continua a pensare ai propri tornaconti (in ultimo la postilla che da un potere illimitato agli avvocati difensori) dimenticando che la crisi che ci attanaglia è grave, molto grave.
    E loro cosa fanno? Dimostrazione eloquente sono il solito bassolino e la degna compare iervolino: il primo, sotto processo, invece di dimettersi per pensare ad uscirne pulito resta sulla poltrona con la speranza di migrare verso posti dove l’impunità è garantita. La seconda, per non essere da meno, e con una giunta di mariuoli, compreso il potentissimo cardillo, dice che lei “va avanti”. Addirittura invitata i giornalisti a fare i nomi dei corrotti. Cos’e pazz!!
    E noi qui a chidere che s’indignino per un buco con quattro sacchetti di monnezza. Manco fosse l’affare della salerno reggio o del ponte sullo stretto.
    Sono semprepiù schifato. Però ho qualche speranza: in abbruzzo è andato a votare solo il 50% degli aventi diritto. Che sia l’inizio della fine?

    Mi piace

  3. Caro, Giulio, non mi pare che ci sia tanto da sorridere quando in ogni caso l’inizio della fine” coincide sempre coin la fine della libertà… Quella “postilla” sugli Avvocati non l’ho capita… o non sono informato abbastanza sulle norme che ti infilano ormai come bastoni tra le gambe con il beneplacito della fantomatica opposizione?… che oggi con il burlesco “ministro ombra dell’ambiente” Ermete Realaci non sa fare altro che difendere l’operato di Bertolaso a cui dopo che avrà (sicuramente) ritirato le dimissioni… micacciate sicuramente senza crederci… si darà sempre più potere… alla faccia della democrazia e della trasparenza….sembra che in ogni caso l’inizio della fine sia la fine di tutti… Se Chiaiano è per te solo un “buco” questi imbonitori e millantatori sono riusciti nell’intento di non far capire nulla delle loro malefatte…

    Mi piace

  4. Se ci tiene tanto a fare il suo dovere di Deputato della Repubblica Italiana andasse a dire alla Iervolino delle condizioni del manto stradale di via Nuova Toscanella, dove ogni mattina rischio di rompermi la testa per andare a lavoro, oppure venisse dal sindaco di Giugliano e gli dicesse che dalla villa comunale alla rotonda della circumvallazione si sono solo un paio di cassonetti della spazzatura e che i marciapiedi sono in gran parte occupati da pseudo venditori che espongono mercanzie di ogni genere in spregio. Cominciasse a fare anche questo, sempre se questo è compreso nello stipendio.

    Mi piace

  5. So bene che Chiaiano non è solo un buco: il mio era sarcasmo per far capire che tanto di noi se ne fottono, hanno altri interessi.
    Così come credo che sia stato male interpretato “l’inizio della fine”. infatti intendevo l’inizio della fine di questo sistema basato su corruzione a gogo e politici che non fannouna beata, sia a livello nazionale che locale. In abbruzzo forse la gente ha cominciato a capire che votare per questa gente con queste leggi è solo una presa in giro.
    Quanto alla postilla ecco un estratto dalla Repubblica:

    AVVOCATI più potenti, anzi potentissimi. Capaci di allungare a dismisura i tempi di un processo con un nuovo strumento nelle loro mani: “interrogare” tutte le persone che vogliono e “convocare” i testi a difesa “nelle stesse condizioni dell’accusa”. Non basta: “acquisire” ogni altro mezzo di prova ritenuto necessario. Non più come semplice optional, ma come “obbligo” al quale il giudice non può sottrarsi. È l’ultima trovata degli uomini del Cavaliere per salvare il “capo” comunque vada a finire il lodo Alfano

    Mi piace

  6. Scusatemi la difesa della figura professionale: ma come al solito si confonde lo strumento inventato per confondere le acque addebitandone la colpa a coloro che (checchè si creda..) sono le vittime del protrarsi a dismisura dei tempi processuali e sono additati come i “capri espiatori” all’opinione pubblica come i legulei azzecagarbugli… I veri avvocati (non con la “A” maiuscola che si dà alle “caste” ma quelli che giorno per giorno affontano anche i gesti inconsulti delle controparti (caso Avv. Metafora a Napoli…) non hanno nulla a che fare con i “Burattini” del Berlusca e di Bassolino che (manco a farlo a posta) sono sempre gli stessi… vedi i nomi che si ripetono…

    Mi piace

  7. basta raccontarvi un fatto di monnezza che subito vi infervorate…
    ahahah. Evidentemente le cose romantiche (come la poesia di una lettera) vi disturbano….Ah, a proposito di monnezza, lunedì 22, alle 18, a palazzo palumbo a giugliano presento il calendario con le immagini della protesta realizzato da attac f.p. e rete campana rifiuti. c’è anche una foto mia (scattata da me, intendo). venite, ja.

    Mi piace

  8. Comunque sia, auguro buon Anno nuovo a tutti… compresi quelli che in ogni caso ci hanno guadagnato e ci guadagneranno sulla protesta… e sulla discarica… vedi da ultimo gli autori e gli editori dei calendari…, gli aspiranti politici nuovi e riconfermati che sbandiereranno i loro “io c’ero..” , i giornalisti che faranno carriera, gli avvocati che qualcosa riusciranno a cavarci, etc…
    Anche se si dice che è “peccato”, invece, auguro pessimo anno a quelli che hanno provocato apposta le emergenze per “azzupparci” … E checchè ne dica il Cardinale, “DIO, NON PERDONARLI, PERCHE’ SANNO CIO’ CHE FANNO!!! …” E così sia!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...