“Solo per Giustizia”, Cantone ospite da Fazio

Finora negli studi di raitre hanno sfilato i nobel per la pace, i più grandi musicisti, gli scienziati più autorevoli e stasera sulla poltroncina bianca di Fabio Fazio siederà il simbolo vivente della lotta alla criminalità: il giuglianese Raffaele Cantone, che racconterà com’è diventato il grande magistrato della lotta ai casalesi e mio eroe, la sua vita sotto scorta e le amarezze della professione. La sua vita, insomma, da giovane praticante avvocato ad autore di “Solo per Giustizia”, libro destinato a diventare un successo come Gomorra. Stamattina Repubblica gli ha dedicato grande spazio affidando proprio al suo amico Roberto Saviano il servizio di presentazione del personaggio e del suo lavoro. 

Eccolo:  

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/camorra-5/camorra-5/camorra-5.html

 

Coi BidonVillarik e Raffaele Del Giudice di Legambiente abbiamo condiviso lo stesso palco dell’Ali per la presentazione del libro di Pietro Treccagnoli sui veleni che hanno martorizzato la nostra terra, e siamo tutti dalla stessa parte… Contro la camorra, ovviamente. E, ora più che mai, è il momento di ribadire il concetto.  

 

 

Annunci

29 Pensieri su &Idquo;“Solo per Giustizia”, Cantone ospite da Fazio

  1. sono tornata a casa in tutta fretta per non perdermi l’intervento di cantone in tv. Sono stata al presidio di Marano dove si svolgeva la lettura di gomorra per esprimere solidarietà a saviano, c’era anche il mio amico raffaele del giudice e ho pensato che me sarei tornata a casa sentendo di aver fatto qualcosa di buono, anche per me. Invece, mi sono amareggiata perchè stavo lì a chiacchierare e ho dovuto accreditarmi (difendermi) solo perchè faccio la giornalista, categoria invisa ai manifestanti. E io che c’entro? Come se non fossi mai esistita, come se non avessi partecipato alle battaglie per non far aprire 7cainate la prima volta nel 1994, come se non avessi subito anch’io le cariche a settecainate quando l’hanno aperta nel 2002, a cava riconta, a taverna del re, come se non avessi detto o fatto la mia anche lì a chiaiano, come se non avessi firmato decine di pezzi sulla lotta per non far aprire la discarica, come se non avessi seguito il processo tamburrino, come se questo blog non esistesse….. La chiusura nei confronti del giornalisti, specie quelli del mattino, è inquietante. chi si lamenta della superficialità e del tentativo di criminalizzare il presidio, dovrebbe far attenzione a non adottare un atteggiamento così arrogante e mortificante nei confronti delle persone che non conoscono, di cui non immaginano nemmeno l’impegno. Onestamente nei miei confronti non ha senso. Che tristezza.

    Mi piace

  2. sì, sì. Cantone è uno tosto, eroe semplice che va a fare la spesa con la famiglia allargata che comprende anche la scorta e che è uno del quale andare orgogliosi quando diciamo di appartenere a questa terra. Grazie a te per aver saputo raccontare l’appartenenza e pure lui, senza retorica.

    Mi piace

  3. Raffaele Cantone è un figlio della nostra terra dove le persone pulite devono sempre giustificarsi per non essersi fatti i … fatti loro.. e invece protervi , cocciuti e ostinati fino all’inverosimile vanno avanti per quella che sanno essere la loro strada.. lungo la quale ma anche in prossimità del ” traguardo” , spesso i “franchi tiratori” e i vigliacchi ti aspettano per “rinfacciarti” l’impegno che hai profuso con tutta l’anima e a rischio della propria incolumità… Non voglio fare facili sviolinate.. ma mi sento onorato di aver fatto un percorso insieme a Raffaele con la stima reciproca che ci accomuna e di essere mosso dallo stesso impeto… ma riflettiamo sull’episodio che è capitato a Tonia e di cui sinceramente sono costernato e dispiaciuto come fosse capitato a me.. Ma questa atmosfera (voluta, indotta, pilotata, strumentale???….) di fatto avvantaggia solo chi “fa finta” di lottare… Noi (Tonia, Raffaele Cantone, Raffaele Del Giudice, Pietro Treccagnoli , io, gli altri amici di questo blog..) non dobbiamo “dare conto” a nessuno.. piuttosto chiediamo a chi si è permesso di contestare Tonia quali sono le vere ragioni del loro “arrabattarsi” e del boicottaggio insensato e sistematico ad ogni iniziativa concreta e legittima… e “sgamiamo chi ci azzuppa!!!…”

    Mi piace

  4. avvocato quanta foga, grazie x il sostegno. Il mio era solo uno sfogo e spero che quelle persone non fossero rappresentative del “pensiero” di tutto il presidio. Sarebbe davvero triste sennò.

    Mi piace

  5. Ciao Tonia, anche io sono di Giugliano.
    Raffaele Cantone è per me il nuovo simbolo della lotta alle mafie.
    Domani correrò in libreria ad acquistare il suo libro.
    “Solo per Giustizia”.. cosa fare per non lasciarlo veramente “solo”??
    Forza, Raffaele, siamo con te.
    Grazie a te e tutti per il vostro lavoro.

    Mi piace

  6. Raffaele è uno dei tanti uomini “buoni” che mi fanno rabbrividire quando parlano, con l’essere orgogliosi del proprio accento napoletano, a ribadire che amano questa Terra, con la semplicità del raccontare, affinchè il messaggio arrivi a tutti, con gli occhi di chi ha visto, ha denunciato e non ha paura di essere sotto tiro ma di vedere il suo lavoro vanificato dalla dimenticanza e dalla “calunnia”. Ieri avrei voluto che la trasmissione durasse più a lungo, ma si sà i tempi televisivi sono quello che sono…intanto speriamo che queste iniziative di denucia si amplifichino sempre di più.
    Tonia sono una cittadina di Marano, studio giornalismo (ahimè) e sono davvero mortificata per l’atteggiamento di chiusura e diffidenza che la gente del presidio sta avendo nei confronti di chi “ha una faccia nuova”… So che magari ti sentirai tradita ma cerca di spiegare che sei lì come cittadina qualunque e non come giornalista; non lasciare la lettura “in piazza” di Gomorra per un episodio così… Se poi cerchi di fargli capire che i giornalisti non sono tutti accusatori o distorsori di realtà, sarebbe ottimo! Buona serata!

    Mi piace

  7. La mia foga è di chi si sente frustrato e ne ha veramente piene le scatole di dover dare conto a chi non vuole sentire… Proprio mezz’ora fa mi ha telefonato uno dei ricorrenti del ricorso per denuncia di nuova opera annunciandomi che domani, alla riunione che ho indetto presso il mio studio a Chiaiano.. mi avrebbe anticipato la sua volontà di non continuare… perchè così gli hanno detto …. a Marano…. (sic..)
    E so che questa è l’unica possibilità per dire ancora qualcosa di concreto nella scelta oscena di Chiaiano… e che questi atteggiamenti di chiusura contro tutti coloro che non sono sintonizzati ad accettare i “processi popolari” diretti da qualcuno.. alla fine creano sconcerto e riescono a creare lo stallo e l’arroccamento che vogliono i politici e politicucci che si sono venduti e svenduti Chiaiano, Taverna del Re e gli altri siti…
    Per Kris: Comprendo la tua buona fede, ma non trovo proprio giusto che Tonia si dichiari “cittadina qualunque” alla pari di chi non ha niente da dire e alza solo la voce…. e non invece una Giornalista che cerca di fare fino in fondo la propria professione…. Anche perchè ogni tentativo di far capire qualcosa agli ottusi sarebbe tempo e fiato sprecato.. a svantaggio dell’energia che invece deve essere convogliata per iniziative e informazioni valide come anche la lettura di “Gomorra” che è una iniziativa validissima ma che va rispettata nel suo spirito, non criminalizzando nessun contributo civile e democratico… anche se non lo si condivide in pieno….

    Mi piace

  8. Comunque e bando a tutti gli invasati e marci, oggi alle 18 presso il mio studio di Chiaiano alla Via Emilio Scaglione 337 c’è la riunione dei ricorrenti dell’azione al TAR Lazio del 5.11. p.v.
    Ci saranno anche i Proff.Ortolano, De Medici, Ciannella etc..
    Daremo (io e gli altri coleghi) tutte le informazioni utili a chi vuole proseguire o anche inserirsi nell’azione.
    La scelta del luogo è stata necessaria perchè i “politici” e coloro che fanno finta di opporsi alla discarica non vogliono appoggiare nessuna azi0one concreta….
    Ripeto che non vogliamo “sponsors” o finanziatori… sarebbe la fine….
    Tutti coloro che interverranno lo faranno a livello personale e a proprie spese (seppure minime).
    L’azione in ogni caso è concreta e ha anche possibilità di vittoria… dipende nmolto dalla forza anche economica e di impegno di coloro che ci credono… Vi aspetto!!!

    Mi piace

  9. Abito ad Aversa.
    Ho una bella famiglia, un buon lavoro, una bella casa.
    La notte mi addormento piangendo.
    La puzza di plastica bruciata che entra dalle finestre è insopportabile.
    La mattina apro le finestre e la puzza è ancora lì.
    Faccio un giro sul balcone, e ovunque mi giri, si innalzano nuvole nere di roghi di rifiuti tossici.
    Mio cognato è morto di tumore al fegato, mio zio è malato di tumore ai polmoni, la mia nipotina è nata con una malformazione alla spina dorsale.
    Quanti casi ci sono nella vostra famiglia ?
    A volte penso che sarebbe meglio che qualche delinquente mi piazzasse un colpo di pistola in fronte, magari perché non gli ho dato la precedenza all’incrocio, e finisse tutto.
    Mia moglie non se ne vuole andare via dalla Campania perché non riesce a vivere lontano dalla sua famiglia.
    Col tempo ho imparato a capire le sue ragioni.
    Ma il dolore resta.
    E la consapevolezza che tuo figlio vivrà molti meno anni dei bambini delle altre regioni d’Italia ti logora dentro, ogni giorno.
    Quando il dolore diventa insopportabile mi do all’alcool, e mi do del debole e del vigliacco.
    Mi sento così impotente.
    Ogni notte, alle spalle dell’ippodromo di Aversa e della piscina H2O, a Villa Etoile-La Fuertezza, bruciano rifiuti tossici.
    Vedo i roghi da casa mia.
    Ho telefonato ai Vigili del Fuoco, ai Carabinieri, a tutti.
    Vedremo, faremo.
    I roghi sono sempre lì.
    Ogni notte.
    A pochi metri da casa mia.
    E da casa vostra.

    Mi piace

  10. benvenuto giancarlo. Il tuo sgomento è anche il mio e la voglia di fuggire mi ha fatto perdere un sacco di amici che ora vivono nel civile nord dal quale arrivano i rifiuti tossici che ospitiamo noi. Ogni tanto mi scrivono e mi dicono che ho coraggio a rimanere qua. Certe volte lo penso anche io, certe volte no.

    Mi piace

  11. Sono costernato e addolorato per lo sfogo di Giancarlo… L’uscita dall’inferno che descrive non si vede… “La terra dei fuochi” è fatta di vergogna, lordume e miseria economica e umana… Perchè i militari non presidiano le zone dove di accendono i falò???… Perchè non si stanziano progetti scolastici (veri, non “sparate di posa”) per educare la gente a rispettare l’ambiente?…. Non vorrei che la parola “coraggioso” voglia intendere “assuefatto” perchè è vivo chi conserva ancora la forza di indignarsi…. Le forze dell’Ordine non possono far finta di niente… devono presidiare i luoghi dove si commettono i crimini di cui parliamo… … e non mi vengano a raccontare della “carenza di uomini e di mezzi” che quando si vuole escono eccome!!! (vedi le cariche della Polizia a Chiaiano… contro i “camorristi” con i capelli bianchi, i cestini della merenda e il grembiule da massaia……)

    Mi piace

  12. Spero che qualcuno (magari Tonia) raccolga i dati e ne informi le testate giornalistiche e radio televisive locali e nazionali!Invito Giancarlo a essere perquato più preciso in merito al posto in cui vede attuarsi questi delitti, in modo che si avvi una denuncia circostanziata, magari avviata da qualche bravo giornalista…ormai l’informazione “telecratica” è l’unica credibileallamaggior parte della gente. Ultimamente gli interventi degli organi di controllo che se informati e stimolati sono costretti a intervenire, sono stimolati prorio da queste informazioni a cui fa seguito poi l’iniziativa della magistratura.

    Mi piace

  13. sì, vada per il dossier: le denunce sulla cosiddetta terra dei fuochi non sono mai abbastanza, anche se, devo ammettere con tristezza, non sono sempre vengono prese in considerazione. Ormai si sa che satelliti e tecnologie varie potrebbero individuare in tempo reale chi scarica abusivamente e poi dà fuoco alla spazzatura, ma, chissà per quale strano motivo, l’azione non è mai efficace. mah.

    Mi piace

  14. Va bene le denunce… e i dossiers purchè servano come supporto probatorio per costituirsi parte civile come associazioni di cittadini nei processi contro anche i piccoli inquinatori (..per esempio quelli che gettano i sacchetti della spazzatura dalle auto in corsa…) o per far valere le nostre azioni collettive individuasli di risarcimento contro costoro e contro i poteri che non esercitano le loro funzioni di salvaguardia pubblica?…. scusatemi ma “…chiacchiere e tabacchiere di legno il Banco di Napoli non li impegna….”

    Mi piace

  15. Concordo su tutto, tranne che per un piccolissimo aspetto. Pur stimandolo come magistrato, non credo che il libro di Cantone sia destinato ad ottenere lo stesso successo di Gomorra. Al boom del libro di Saviano hanno contribuito una miriade di fattori.

    Mi piace

  16. Ciao Tonia. Vorrei invitare te e gli amici del blog a partecipare all’evento “MAI SOLI PER GIUSTIZIA” organizzato dalla Fiba-Cisl di Napoli (tel.: 0815800251- 0815522439) per domenica 9 novembre presso il cinema American Hall del Vomero.
    Alle ore 9:30 ci sarà l’intervento del giudice Raffaele Cantone e a seguire del Prof. Francesco Pirozzi ordinario di Ingegneria sanitaria-ambientale della Facoltà di Ingegneria dell’Università Federico II. Alle 10:30 seguirà la proiezione del film Gomorra.
    Poichè è un evento a numero chiuso ci terrei che Tonia ci fosse assolutamente per apportare il suo contributo e per dare il giusto rilievo allo stesso. Inoltre tutti gli amici del blog che fossero interessati possono contattarmi al numero su indicato (è la sede della Fiba-Cisl di Napoli Via S. Anna dei Lombardi, 36) e chiedere di Ciro Linardo o di Enzo Pacca o di Anna Borriello per prenotare i posti.
    SBRIGATEVI!!! I posti sono limitati e quindi le prenotazioni sono fino ad esaurimento

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...