Tutti a dieta per la colpa della crisi

Spesa al supermercato e borse al crollo. Io stamattina ho eliminato tutto il superfluo: niente dolcini per la colazione, niente pasta a lavorazione artigianale, solo verdure da lavare e non già mondate, vino esclusivamente in offerta (per fortuna c’era). Si può fare, come la dieta a blocchi che fanno Aniello e Iolanda. Ti metti in testa di seguire una tabella e vai avanti come un treno. Il risultato c’è e si vede. Basta un po’ di organizzazione, senza rinunciare alla spesa creativa…. Speriamo di riuscire. Intanto, i grandi del mondo stanno lavorando ad un piano d’azione per arginare il terremoto finanziario di questi giorni e io non sto proprio, diciamolo pure, tranquilla. Faccio parte di quella foltissima schiera di contribuenti che davanti a ‘st’aria di crisi non posson far altro che tirare la cinghia. Anzi, per noi precari…si stringe al massimo. Una condizione è necessaria: il vitino da vespa e, così, l’unica cosa positiva è che ‘sta storia mi constringe a rientrare nel mio budget calorico quotidiano. Esser positivi, guagliù, è l’unico atteggiamento possibile…..

Annunci

49 Pensieri su &Idquo;Tutti a dieta per la colpa della crisi

  1. i campi?…i contadini?…i prodotti?…Sapevate che da un po di tempo si ricomincia a rubare i prodotti della campagna?….chiedetelo ai contadini che devono raccogliere anzi tempo per paura di furti e a non seminare per non sobbarcarsi il costo dellle guardianie e che ormai non ci tengono a farci sapere se è buono il formaggio con le pere ma addirittura ….dove crescono le pere o i cavoli!(potrebbe essere il titolo di un film)…altro che “dove volano le aquile!” …(del resto è molto più interessante il primo quesito)

    Mi piace

  2. Lassie commento 7.

    Si Lassie stavo con gli Apaches, sono sempre con gli Apaches, il mondo ne è pieno…sino a quando ci saranno cercatori d’oro e avventurieri che ne fanno strame…

    Festeggiare il 14 Ottobre perchè, casa ci sarebbe da festeggiare. Festeggiare le scelte veltroniane per aver gettato una ciambella di salvataggio a Berlusconi proprio quando era con l’acqua alla gola, esattamente come fece D’Alema quando ebbe a dichiarare che la Fininvest ( carica di debiti) era un bene nazionale?

    Festeggiare cosa, un Pd frutto dell’unione di due aziende create a difesa di certi interessi e di un segretario eletto a tavolino, incoronato al lingotto per pubblica acclamazione? Festeggiare forse la vittoria della democrazia partecipativa, ma quando mai…Forse festeggiare i prossimi quindici anni di gerverno delle destre, forse si vorrà festeggiare la figlia di Berlusconi prossimo presidente di Medio Banca, il figlio di Bossi oggi Trota, prossimo presidente della Padania, il nipote dell’Homo d’Arcore futuro Papa. Si grazie a Prodi che il centro sinistra a vinto per due volte il potere della destra, alla faccia del ricambio generazionale!
    E per concludere, forse volete festeggiare la vittoria della ….democrazia partecipativa?

    Si sto con gli Apaches e con i Lakota e con i Siux contemporanei, sto però anche con i cercatori d’oro, quelli onesti..

    Caro Adinolfi, ma non ti vergogni di raschiare i post….hai paura eheheh ?

    Mi piace

  3. Vi consiglio di bere (anzi di degustare) il vino rosso invecchiato di qualche anno di questi tempi che il nuovo sta ancora nelle botti e il vecchio vive una nuova giovinezza…basta asssaporarlo…(non scendete nella tentazione di berlo fresco, va degustato a temperatura ambiente).
    l’allegoria con la vita è facile…forse anche banale…

    Mi piace

  4. ..E’ meglio della sciampagna… er vino de’ sta vigna!!!!…. (che non è ne quella di Chiaiano ne quelle di Giugliano o Ponticelli…. o Pianura o altro… che sono avvelenate dai politicici delinquenti e dai contestatori idioti…)… Ma per trovare il “vino bbuono” dobbiamo andare solo in Toscana???… E le discariche lì come le fanno????… se la ingoiano la monnezza???.. Bha!… poveri noi …. altro che recupero delle tradizioni contadine ed enogastronomiche.. in Campania anche l’agiturismo è avvelenato dagli impostori e dagli improvvisati… Allora è una malattia endemica quella dell’imbroglio a tutti i costi????….. O è una malattia endemica quella dei personaggi feudali che hanno occupato gli Enti locali e rilasciano concessioni e sovvenzioni solo ai loro accoliti e a chi si adegua alle loro sporche e meschine macchinazioni sostanzialmente economiche mascherate da idologismi ormai stantii???….

    Mi piace

  5. Vi segnalo una bella intervista all’ex presidente della Provincia di Napoli Amato Lamberti che è apparsa alcuni giorni fa sul “Roma” in cui Egli afferma che “i politici sono peggio dei Casalesi”…e dico:…per sapere queste verità bisogna vederle scritte su un giornale notoriamente di destra?…non è che la sinistra è solo per finta?

    Mi piace

  6. Correggetemi se sbaglio: la stampa è trasparente quando al potere c’è l’opposta fazione.
    Solo alcuni giornalisti sono trasparenti sempre e comunque e solo su certi blog riesci a sapere qualcosa di più vero, tratto direttamente dalla vita reale.
    Giusto ?

    Mi piace

  7. A proposito di stampa, di palo in frasca.
    Ho letto una dichiarazione di ignazio la russa che diceva di essere indignato per i cori fatti dai tifosi durante la partita dell’Italia.
    come può la russa indignarsi se qualcuno inneggia al duce? era o non era un fascista anche lui?

    Mi piace

  8. ci sono persone in azienda che da “giovani” facevano parte di lotta continua o di associazioni di estrema sinistra. adesso che sono diventati dirigenti applicano in ufficio una disciplina che farebbe impallidire il fuhrer.
    siamo uomini e credo che come tali soggetti al fascino del potere. e poi come dice quel detto napoletano “o cummanna’ e’ meglio do …..”

    Stateve ‘bbuono.

    Mi piace

  9. Mi meraviglio del fatto che la disciplina, intesa come sottomissione, forse non appartiene alla sinistra ma da più l’idea di militare, di destra. non a caso all’interno delle forze armate, dove l’esercitare il potere è probabilmente uno dei fini, spadroneggia la filosofia fascista. Questo comportamento, ai miei occhi, diverso lo si nota anche da come sono affrontate le tematiche di reclusione e pene per i reati penali. riduzioni di pene, buona condotta ecc mi pare siano state introdotte da governi di centro – sinistra. giuste o sbagliate che siano.
    con questo non voglio dire che “la gente di sinistra” siano dei mollaccioni, solo che non ho quell’immagine del compagno che impone la sua volontà sempre e comunque. probabilmente mi sbaglio. probabilmente nell’unione sovietica il grado di disciplina e sottomissione era forse pari o maggiore alla germania nazista.

    Mi piace

  10. Un militare non è sottoposto al regime fascista ne tantomeno il fine del militare è quello di ostentare il potere . La differenza rispetto a tanti impiegati civili è che nell’ambiente militare cì’è sempre un responsabile, un ordine del superiore prima si esegue e poi si eventualmente si discute a menochè non sia palesente sbagliato. L’essere militari porta a rispettare ed avere il rispetto della gente. L’arma dei carabinieri, ad esempio, è ritenuta dalla maggioranza degli italianil’istituzione che da più fiducia e purtr….non sono tutti di destra.

    Mi piace

  11. Intervengo solo per invitare a guardare chi si nasconde dietro le divise onorate dei Militari… Nel CDR di Giugliano e in tutta la Campania sporchi interessi economici di pseudo-sindacalisti e politicume da strapazzo approfittano dei (..forse..) ignari comandanti militari per coprire il peggiore imbroglio ai danni dei malcapitati lavoratori che sono stati costretti e minacciati a stare zitti. sulle loro effettive condizioni di lavoro (inumane…) , altrimenti sarebbero finiti in mezzo ad una strada.. o peggio… Nel 2008 nell’italia che si commuove e grida (giustamente) allo scandalo per gli episodi anche piccoli di razzismo e intolleranza come quello delle sagome imbiancate da qualche balordo ha pitturato in un lontano paesino del nord-Italia… E per non parlare della scusa della “militarizzazione” della Cava del Poligono in cui nessuno può accedere per valutare l’esistenza o non delle condizioni di sicurezza…

    Mi piace

  12. Comunque la SCELTA DELLA LEGALITA’ paga e oggi la Collega di Roma mi ha comunicato che è stato iscrito a ruolo il ricorso per denuncia di Nuova Opera… Aspettiamo la fissazione dell’udienza…. Spero che alla riunione informativa che indirò per la settimana prossima siano presenti tutti gli amici di questo blog….

    Mi piace

  13. Riguardo ladifferenza fra organizzazione e comando, Vi ricordo che che l’esperienza della ResPublica, derivò dall’organizzazione dell'”Exercitur centuriatus” che però non era l’esercito come viene ora concepito ma una organizzazione di “Pari” comandate da un “Prior” o “Pretor” eletto da”comizi. Fu tale laforza dellademocrazia che conquistò i popoli che spesso si sottomettevano per farparte delterritorio romano eavere uguali diritti, che questa soppiantò l’esperienza dei “rex” pur essi elettivi. La storia dell’umanità poi ci insegna anche che il declino delle civiltà inizia quando il potere è concentrato nelle mani dei “pochi” che non devono dar conto allemasse.Stesso discorso si può farecon l’attuale organizzazione dei partiti, nati dall’idea del”Manifesto del partito comunista” di Marx-Enghel eche divenne lagrottesca imitazione del modello democratico iniziale con i partiti totalitari e devolvere nel dopoguerra nell’esperienza delle lotte operaie e studentesche e ancora involvere nella”casta” attuale…Finita la perifrasi,dico allora:CITTADINANZA ATTIVA=REFERENDUM PERL’ABOLIZIONE DELL’ATTUALE SISTEMA ELETTORALE E RITORNO AL PROPORZIONALE….ANDIAM,ANDIAM…

    Mi piace

  14. Presentarsi con divisa e pistola è un ostentazione di potere al fine di permettere alle persone di vivere secondo regole e di obbligare, chi non vuole farlo, a rispettarle. Questo è quello che intendo quando parlo di esercitare il potere. E ribadisco che è uno dei fini ma non il fine ultimo.
    Che poi i Carabinieri siano quelli cui si da più fiducia è un altro conto ed ho piacere che sia così.
    Tornando all’argomento iniziale, parlo di germania nazista e di unione sovietica perché nel mio immaginario rappresentano la forma estrema di politiche di sinistra e di destra.

    Mi piace

  15. Scirocco ci dà una (non richiesta ma apprezata) lezione di storia giuridica… … per non smentire che questo si presenta sempre più come il “blog dei chiummetielli..” Qualcuno dirà che siamo pesanti e pallosi… o congestionati… ma mi pare che l’unico modo per rimanere vivi in questa melma culturale.. è rimanere attenti a rifletere anche sul passato… ANDIAM, ANDIAM… e chissà se non riusciamo a far sputare il boccone di mela avvelenata che Biancaneve aveva ingoiato….

    Mi piace

  16. mi rendo conto di aver omesso l’introduzione del mio precedente intervento per snellire la “pesantezza” ma ciònonostante non ci sono riuscito e non per rimediare ma anzi per completare l’opera “chiummosa”, Vi invito a considerare la diferrenza sostanziale fra “organizzazione” e”comando”…si potrebbe continuare con le discussioni sul “consenso” al”sovrano” e alla fine ritornare daccapo…Per non essere pleonastici e “chiummosi” ,secondo me bisogna solo capire se il comando o meglio detto “potere” serve al funzionamento della “cosa pubblica” o solo a giustificare se stesso.

    Mi piace

  17. PER TONIA.
    Ieri sera a Striscia hanno proposto un servizio sui libri di testo privi del talloncino che vengono venduti ad un prezzo minore di quello di copertina e altro non sono che i libri che i professori hanno dalle case editrici e che poi indebitamente si vanno a vendere.
    Di questo fatto ne avevo fatto menzione in un mio commento qualche giorno fa e per te che sei una giornalista poteva essere una notizia da approfondire invece ho notato che nessuno ci ha dedicato una parola nei commenti successivi. Oggi in molti, anche al lavoro parlano di questa cosa.
    “siete stato fortunato, pagate meno per un libro nuovo” ti dice il libraio quando lo acquisti e per la verità ha ragione perchè il libro è proprio nuovo, non è stato mai aperto. Ma forse il prof. non aveva tempo “teneva che ffa”, intanto, però il volume fa parte dei libri di testo, ciò vorrebbe dire che il prof lo ha letto, esaminato e ritenuto adatto all’esigenza della classe.
    Io intanto: Sono arrivato a 636 euro di libri e ancora non è finita.
    Voi, intanto, vi occupate della discarica i prof. della Gelmini e i genitori pagano. io a casa ne manderi di più, molti di più.
    Ciao.

    Mi piace

  18. Questo è l’assitenzialismo a tutti i costi. se chiediamo al professore perchè ha venduto il libro, risponde di sicuro che non arriva a fine mese; ma a fine mese non ci arrivi nemmeno chi si deve cavare un occhio per poter dare i figli quello che dovrebbe essere un diritto di tutti. Questa è gente che manderei in galera: hanno preso “il posto” e va bene così. chi se ne fotte se poi i genitori pagano. tanto, loro, i libri per i loro figli li hanno gratis.
    di contro abbiamo una casta che non perdona: se da un lato piange miseria e ci dice che non ci sono soldi, dall’altra stanzia 150 MILIONI di euro per il comune di catania finito in bancarotta e 500 MILIONI per il comune di roma trucidato da quell’animale che vorrebbe guidare l’Italia. E pare he la cifra destinata alla “capitale” dal 2010 diventerà fissa tutti gli anni (fonte Beppe Grillo).
    E nonostante questo continuiamo a pensare a chi votare ??

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...