Sole e monnezza. Da Gomorra allo sviluppo

Sono giorni di sole e al mare c’è una bella brezza… ma le ferie sono ancora lontane, almeno per chi ha deciso di non andare in vacanza con la testa.

A Chiaiano c’è ancora fermento e le iniziative non mancano anche se del presidio della rotonda Titanic restano solo uno stand e il tronco dell’albero abbattuto, ormai secco e stanco, a ridosso del marciapiede. Di sera ci si ritrova ancora, ma solo per decidere cosa e come agire. Che comunque non è poco. E mentre a Chiaiano- Marano si lavora contro l’attivazione della discarica, a Taverna del re, dopo la riapertura, si discute di modi efficaci per opporsi all’ipotesi di ampliamento. Non c’è mai fine a questo degrado… Oppure sì. Sono andata con Alfredo Di Fede a vedere cosa succede sui luoghi di Gomorra del nostro litorale domitio. Il video, prodotto da Ali www.assoali.it, con le musiche originali di metrosound, si trova sul portale di Julietv che l’ha mandato in onda qualche giorno fa, ed è stato linkato anche da internapoli.

http://www.internapoli.it/articolo.asp?id=12682

Annunci

72 Pensieri su &Idquo;Sole e monnezza. Da Gomorra allo sviluppo

  1. Cara Marianna non dimenticare che il “nostro” Presidente del Consiglio e uno dei maggiori bugiardi che abbiamo qui in Italia. Bravo solo a fare le leggi per se e per i suoi simili, pur di non finire in galera….se mai la legge fosse applicata e uguale per tutti…..baci baci

    Mi piace

  2. Se tutti i giorni si continua a buttare spazzatura sui marciapiedi vuol dire che siamo sempre alle solite. Emergenza finita significa che non c’è più la vergogna per le strade. Per la spazzatura sui marciapiedi e per le strade c’è solo da sperare nel senso civico della gente di napoli che secondo me è pari a zero. Se vi trovate a fotografare, fate le foto alle persone che lasciano i rifiuti e portateli a chi di dovere vedrete che il risultato sarà migliore delle solite chiacchiere.

    Mi piace

  3. Per Enrico. Colui che, tra sbandieramenti e genuflessioni varie, ha dicharato che la crisi era da ritenersi archiviata per sempre è stato il tuo caro santone di Arcore. Che c’azzecca ora il senso civico della gente? Se la raccolta funziona, la stragrande maggioranza della monnezza viene tolta dalla strada, indipendentemente dai casi di inciviltà.
    Vi appellate a tutto pur di difendere l’operato dello psiconano.

    Mi piace

  4. Non sapete a che santo rivolgervi. Ma se la sera puliscono le strade e la mattina gli incivili vi risesano spazzatura, mobilio ed altro, cosa bisogna fare? per i napoletani ci vorrebbe uno spazzino ed un compattatore a disposizione 24 ore. Se un governo deve pensare alla civiltà della gente, se gli deve mettere una sentinella vicino al cassonetto della spazzatura allora siamo veramente inguaiati. Ma voi siete cosi? avete bisogno della guardia o la spazzatura la differenziate e la riponete nei cassonetti nelle ore stabilite?
    Ciao.

    Mi piace

  5. Enrì, tengo il balcone di casa mia chino chino e bbuttegl e plastica e nun saccio a do a purtà e si a port all’isola ecologgica o so vveneno a piglià cu e camion e l’ASIA, nun zaccio si a jetten o sa magneno!!! rispondere solo a queste semplici domande, significa risolvere seriamente il problema ma il tuo caro Silvio, ci ha fatto un colpo di Stato e quei quattro ruba polii del governo Campano e partenopeo, campano (la differenza è nell’accento) e campano bene non rispondendo e non sapendo rispondere e intanto c’ammoccano le balle di tutti i colori!

    Mi piace

  6. La cosa più triste non è tanto la (finta) risoluzione del problema, anche se da l’idea di pezza a colore con tanto di operazione di marketing, ma quanto la risposta a questa domanda: qual’è l’alternativa? se togliamo il piccolo duce, chi ci mettiamo al governo? uno di quelli che dicono di fare opposizione? oppure pecorone scanno che adesso dice di essere stato boicottato dalla “base”? oppure mastella? oppure veltroni “capa di legno” con tutti il suo (solito) entourage? oppure rutelli con la moglie che alla sera ci spiega come funziona e s’indigna, e di giorno prende gli aerei di stato per fare i cavoli suoi?
    Qualcuno potrebbe obbiettare che possiamo andare anche a pescare nell’attuale maggioranza. va bene. fini, che al pari del suo opposto (bertinotti, ndr) fa il bidello? casini che parla di famiglia e poi lui stesso è divorziato? ah no! quasi dimenticavo, il mejo der mejo: gasparri. chi riesce a capire cosa dice?
    Ok, allora andiamo dai leghisti che hanno la “patria” che funziona: calderoli? uhmm, a parte dire stronzate…. bossi? peggio che andar di notte. maroni? prima fa un pacchetto, poi lo disdice e lo fa di nuovo dicendo che è lo stesso di prima. e poi con la gestione leghista dobbiamo trovare altre nazioni pronte ad accogliere la nostra munnezza in modo da lasciare Napoli pulita.

    Il guaio è che la gente ha votato fra chi aveva fallito due anni e mezzo prima e quelli che avevano fallito due mesi prima. dalla padella alla brace. sarà mica vero che i popoli hanno i politici che meritano? se è vero siamo inguaiati!!!

    Stateve ‘bbuono.
    PS: a proposito quasi scordavo: Tonia, il video mi è piaciuto molto 🙂

    Mi piace

  7. una cosa riconsco al berlusca. Sa vendere!!
    ogni piccolo passo (in qualsiasi direzione) lo vende come se fosse un’importante conquista senza la quale eravamo spacciati. è un populista, demagogo, dice quello che la gente vuole sentire, ma alla fine, a conti fatti, nulla o quasi.
    abbiamo bisogno di una rivoluzione che metta fuori gioco quelli come lui, i suoi amici e quelli che stanno all’opposizione. con questi quattro pappici nulla facenti siamo spacciati. si stanno vendendo tutto, ci stanno soffocando, ci ammazzano ogni giorno di più e noi ancora qui a parlare se il berlusca è il più bravo oppure no. dobbiamo fargli capire che stanno col deretano sulla sedia per volere del popolo e non per diritto di nascita. al di là dell’ideologia. dobbiamo fargli capire che ci sta là deve lavorare, produrre. dobbiamo fargli capire che sottrarsi ai processi non li rende migliori. dobbiamo far capire che i magistrati non si allontanano solo perchè hanno aperto un indagine. il povero Borsellino diceva che la magistratura può fare solo accertamenti di carattere giudiziale. sono le istituzioni che devono estromettere coloro che sono vicino alla mafia, coloro che delinquono (anche se non sono delitti di mafia). perciò allontaniamo chi è implicato in operazioni bancarie “strane”, estromettiamo gente come cuffaro che dopo aver preso 5 anni si mangiò i cannoli alla faccia nostra. e più ingoiava cannoli più a noi andavano da un’altra parte.
    solo allora potremo poi discutere se è meglio berlusca o qualcun altro seduto al parlamento.

    Mi piace

  8. Per sandokan:
    il video lo abbiamo visto tutti altrimenti non avremmo commentato in questo spazio. Le frustazioni non le sfoghiamo sul blog di Tonia. Anzi a noi il blog ci piace e ce lo teniamo stretto. Conta fino a 1000000000 prima di scrivere.
    Ciao a tutti

    Mi piace

  9. Il nome di un politico migliore di Berlusconi? Oggi come oggi, con tutti i suoi limiti, Tonino Di Pietro. Non è male Niki Vendola, crescerà. Bene anche Alemanno. E poi Berlusconi, più che il politico, fa il manager, l’imprenditore anche come presidente del Consiglio.

    Mi piace

  10. A Dario, ma che ti sei fumato? Di commenti al video non ve n’è traccia e il mio post, poi, voleva essere una sorta di intervento a “difesa” di Tonia. Chi ti ha messo in mezzo? Ma dove sei sbucato? E parla per te e non a nome di tutti. Ma chi ti credi di essere? Berlusconi?

    Mi piace

  11. Dell’avvocato Faiello, del quale ammiro la passione e il senso civico, sembra che si siano perse le tracce. Non sarà perchè il suo famigerato ricorso si sta trasformando in un clamoroso flop? Dalle notizie e dalle testimonianze registrate al presidio di Chiaiano -Marano, pare che alla richiesta di 50 euro cadauno per spese legali (non dettagliatamente giustificate) più di qualche residente si sia dato alla fuga.
    In molti, poi, non condividono l’impostazione del ricorso.
    Attendiamo con ansia la replica e gli evenutali chiarimenti del dottor Faiello.

    Mi piace

  12. Per Omero
    Non sei a corto di idee. Mancano le persone. Attualmente in Italia non ci sono persone credibili altrimenti Berlusconi non avrebbe press tutti quei voti. La grande vittoria elettorale di Berlusconi non è altro che il falimento della politica di centro sinistra e la mancanza di uomini credibili ed onesti

    Mi piace

  13. Per Tonia
    Ho appena letto il tuo artico su “il mattino” di oggi relativo alla vicenda dell’ospedale di Giugliano. E’ l’ennesima dimostrazione dell’inciviltà e del dregrado in cui siamo finiti. Quello che mi preoccupa e che i responsabili di atti di inciviltà spesso sono i giovani cioè quelli a cui dovrebbe essere aaffidato il nostro futuro. La situazione è molto più complessa di quello che si vede e ci lasciano vedere.
    Complimenti per il video, l’articolo ed il tuo lavoro.
    La mancanza di persone oneste in poliutica non era riferita a te ma in generale. Quando ho avuto la sensazione di trovarmi di fronte ad una persona onesta ho avuto problemi a votarlo anche se di sinistra.
    Ciao

    Mi piace

  14. Mi ero semplicemente dedicato alla osservazione dei commenti.
    Onestamente negli utimi giorni ( di fine luglio… a scadenza di “anno giudiziario…) sono stato fuori per impegni professionali.
    Ma onestamente mi aspettavo un intervento… prima o poi… di Omero sull’argomento… Grazie per l'”ammirazione… ma avrei (sinceramente) preferito individuarti di persona sul Poggio… (semplice curiosità.).
    Qualcuno evidentemente spera che il ricorso sia un flop e di nascosto o apertamente (mai di fronte a me.. ) lo boicotta, …ma vi assicuro che le adesioni ci sono e a settenbre verrà depositato…. Probabilmente la maggioranza sono Chiaianesi… Una eventuale adesione compatta anche dei maranesi forse avrebbe consentito un deposito più a breve…
    Il passaggio sul Poggio era dovuto per “senso civico” anche se la disinformazione sul contenuto del ricorso e sulle mie presunte “reali intenzioni” pare che abbia fatto breccia nel cuore (..e nella tasca..) di molti che il senso civivo lo sbandierano quando non si tratta di rimetterci se non qualche spicciolo..
    Purtroppo (o..meglio:per fortuna!! )nessuno ci finanzia e le spese sono a carico di chi ha il senso civico di iniziare un giudzio come questo… che è l’unico possibile per “guidare la macchina” senza aspettare come al solito che siano gli altri a condurla….
    Il dettaglio della richiesta di acconto spese è stata fatta a voce e sicuramente sarà testimoniata con debite fatturazioni…
    Purtroppo il costo della Giustizia (dei cittadini) è lievitato enormemente e la causa va fatta al TAR del Lazio con le spese iniziali di deposito e domiciliazione (un migliaio di Euro..) oltre le spese di copie, notifica, viaggi, etc. etc.. Questo è il motivo per cui avevamo prefissato in 50 il numero minimo di partecipanti … Gli eventuali esuberi vanno in conto delle spese successive (di consulenza) che dovrebbero essere finanziate dalle successive adesioni.
    Noi Avvocati non percepiremo nulla se non all’esito vittorioso… (“decreto Bersani”)…. Di più non possiamo rimetterci.. se non lO svilimento dii ascoltare chi “di nascosto” dice di “non essere d’accordo con l’impostazione” (ma fa proposte concrete???…)… per la precisione: il ricorso è stato elaborato da me e i colleghi di Federjurus con la consulenza di altri specialisti…
    Comunque, Omero, i miei numeri sono ormai di dominio pubblico.. anche in incognita mi farà (veramente) piacere incontrati..

    Mi piace

  15. Nun te piglià collera, Faiello. Non entro nel merito del ricorso perchè non ne conosco gli estremi; ho riportato semplicemente qualche dichiarazione di alcuni manifestanti, scettici sulla questione monetaria e sull’impostazione del ricorso che, a loro dire, dovrebbe essere imperniato sulla questione “danno alla salute”. Poi un consiglio, e questa volta te lo do evitando qualsivoglia ironia o malizia: non credere che tutti quelli che manifestano al presidio siano brave e immacolate persone. C’è qualche testa di merluzzo che ha, purtroppo, il potere di influenzare più di qualche cittadino. Insomma, fai le cose per bene e apri gli occhi. Forse per smentire le malelingue sarebbe opportuno che tu prendessi la parola al presidio e spiegassi meglio certe cose e le dinamiche del ricorso.
    Ti saluto.

    Mi piace

  16. Per Omero:Non mi piglio affatto “collera” anche perchè proprio oggi sono venute altre cinque persone a firmare allo studio di Chiaiano.. ( e siamo a venti firme e altrettante adesioni da formalizzare….) Io sono impegnatissimo a Giugliano… perchè oltre al ricorso devo pensare ovviamente a “far andare avanti la macchina ” dello studio legale… Ho cercato e chiesto contatti e incontri con i “padroni della piazza” che però snobbano ogni iniziativa che non sia tra quelle “omologate” …. Non mi si può chiedere di “propagandare” oltre questa iniziativa con il megafono nella Piazza del Predidio poichè sarebbe mortificante per me come cittadino e come professionista e avrei d’altronde le armi spuntate” nel confrotno con i “professionisti della piazza”… che hanno tutto il tempo e la possibilità di dedicare giornate intere sul “presidio (tanto percepiscono gli introiti dalla loro attività politiche …)….
    Sulla questione monetaria ho già detto la mia e sarebbe veramente populismo dire che la questione possa essere risolta gratis… D’altronde io e i Colleghi del “Forum” abbiamo precisi obblighi professionali e deontologici che ci impongono di “non svendere” le nostre prestazioni…
    Ho già spiegato che la questione del “danno alla salute” è conseguenza della azione che abbiamo impostato… ma va trattata una volta incardinato il giudizio… che può avere per oggetto, al momento, solo l'”inibitoria” (la richiesta di impedire giudizialmente la continuazione dell’opera ritenuta illegititima e lesiva dei diritti…).Praticamente non possiamo parlare di “danno alla salute” se non viene iniziata l’atività della discarica… Ma quando inizia il conferimento non possiamo più bloccarlo…. con le azioni di cdarattere “civilistico”.
    Taverna del Re, Sette cainati, Pianura insegnano che questi accertamenti (sulla collegabilità causale- c.d. “nesso eziologico” tra le patologie e la discarica ..) sono difficili e “manovrabilissime….” da parte di tecnicci “acconddiscendenti… alle “ragioni pubbliche..” (SIC)
    Ti ringrazio, quindi, di cuore del consiglio… ma queste “”teste di merluzzo” non abbandoneranno tanto semplicemente il palcoscenico… (perchè stanno cercando di sfruttare quanto più è possibile la visibilità che si sono arrogati… e non solo non non ammettono repliche o consigli da altri che la pensano in modo anche minimamente diverso …. ma rifiutano sdegnatamente ogni contributo professionale o personale di chi non sia “omologato….”). Comunque a settembre, appena depositato e avuto notizie.. indiremo un incontro (a Poggio vallesana, a Chiaiano o altrove… )anche per “fare il punto” sulle iniziative.. avvelenate dai noti “scontri tribali” tra politici e politicucci…

    Mi piace

  17. Per Napoli Punto e accapo: invece di scrivere queste cose da fan adolescenziale, perchè non le chiedi un appuntamento? Ma che ti sei innamorato? Prima te ne esci con il politico meglio di Berlusconi è Tonia, ora con questo coretto da stadio. Ma ti senti bene? Se vuoi, ci metto una buona parola.

    Mi piace

  18. OBAMA!….OBAMA!…O….BA….MA!…OBAMA!…bravo! ti sei scelto proprio un bel nome per presentarti! Andrò èper ordine 1) Si! mi innamoro facilmente delle persone intelligenti 2) sulla domanda se mi sento bene, mi sento di non saperti rispondere per tanti motivi…vuoi per la costernazione del vedere che tanti sforzi rischiano di andarer perduti sotto la colata puzzolente eammorbante dell’affarismo bassolin-berlusconiano che trae energia dalla colpevole accondiscendenza di tanti che trovano molto più comodo criticare, magari trincerati dietro i coretti da stadio….io perl o meno cerco di esprimere, con lo stesso mezzo, stima e rispetto per chi mette la propria faccia a disposizione….e poi…in questa situazione (me la caverò come al solito con l’elaborazione di un motto di Troisi) “NON CI RESTA CHE RIDERE!

    Mi piace

  19. Te lo ripeto, Napoli punto e accapo (sorvoliamo sul nome): se vuoi, posso fare da intermediario con Tonia. Ma, conoscendola un poco, credo che tu non sia assolutamente il suo tipo. Troppo sdolcinato, scontato e zerbino. Se tu sei l’espressione dell’antagonismo al modello Bassolin – Berlusconiano, allora comprendo perchè la gente continua a votarli.
    A presto.
    P.S: I coretti da stadio li hai proposti solo tu, anche se per “nobili” fini. Dai un’occhiata ai precedenti post.

    Mi piace

  20. E tu che dici Tonia..???… dai un pò di speranza a questi due spasimanti… Oppure dichiarati.. altrimenti rischi di beccarti le antipatie (..o peggio le simpatie indesiderate..) dei rispettivi fans di Bassolino e Berlusconi…. che sembra non capiscano il senso dello scherzo…. e del ridicolo…

    Mi piace

  21. Napoli punto e accapo ha accusato il colpo. Così come si è innamorato in fretta, altrettanto facilmente ha perso la verve. Forse aver toccato la corda dello zerbinaggio, l’avrà fatto riflettere.

    Mi piace

  22. Pace amore e lotta comune (giusto per rispettare il blog)!!
    Per Faiello: l’invito era per aiutare questi “innamorati” a cercar l’anima gemella.

    Per Tonia: se la lusinga fa bene alla salute tu con questo blog campi cent’anni 🙂

    Stateve ‘bbuono
    Giulio

    Mi piace

  23. Nè ma v’aspettassene ca uno si mette tutto il giorno a pazziare con il blog?…..CA TENIMM PUR CHE FFA ATI CCOSE! …comunque, mi fa piacere che qualcuno ha accolto l’invito a recupaerare un po di sano e santo autoironismo e invito a prendere atto che il blog è una realtà fittizia e che con i nostrti interventi e nomi di fantasia (tranne Tonia e il Faiello che si dichiarano con nome, cognome e titolo), ci si costruiscono storie e PAZZIELLE. Invito quindi me e voi tutti a non prendere e prendeVi troppo sul serio….nel giocare al provetto giornalista!!!! con questo, me ne vado pure io in vacanza fino a dopo ferragosto e Vi saluto, sapendo di non trovare facilmente un collegamento nei posti dove andrò….semmai arrichattarsi a dopo ferragosto o a settembre. Ciao a tutti.

    Mi piace

  24. Per Omero..non posso pensare sempre al ricorso… non di soli “ricorsi” vive l’uomo…. ed è piacevole ogni tanto non prendersi tropo sul serio, come dicono i “perdigiorno”.
    A parte gli scherzi… simpatici comunque…, la situazione della monnezza è drammatica nel passato, nel presente e nel futuro… Ho notizie e filmati raccapriccianti sul modo in cui ancora oggi si gestiscono gli impianti e per il futuro si sta preparando una situazione ancora più balorda… per la gestione dei termidistruttori e delle discariche… altro che “santo subito”!:gli “imbonitori” ” dovranno dare conto del bleuff subito dopo Ferragosto!!!!

    Mi piace

  25. Interrompo per un comunicato urgente iol silenzio vacanziero,tanto si parte domani mattina, per proporre una notizia appresa su uno dei blog che visito eche non so se risponde al vero e invito Tonia a riscontrarla,, si legge quanto di seguito “FORSE NON TUTTI SANNO CHE LA CURIA PARTENOPEA E’ PROPRIETARIA DI 2 DELLE CAVE DI CHIAIANO. MONS. SEPE, PER GLI AMICI BIG BOSS, DOPO AVER MERCANTEGGIATO CON CAPA D’ASFALTO (BERLUSCONI) ED AVER OTTENUTO 2 POSTI ALL’ASIA PER DUE SUOI NIPOTINI, HA DATO AI PARROCI DELLE ZONE INTORNO A CHIAIANO LA CONSEGNA DEL SILENZIO RIGUARDO ALLA VICENDA DELLA DISCARICA. PER LA SERIE… ‘CCA NIUSCIUNO E’ FESSO !”

    Mi piace

  26. Napoli punto e accapo: ma dove vivi? La notizia della Curia proprietaria della cava è arcinota. In verità, la cava è dell’Arciconfraternità di non so che cosa, ma comunque fa capo alla Curia. Il cardinale Sepe, lo ha ripetuto anche ai manifestanti che sono stati in Curia sabato scorso, ha detto che lui è vicino alla gente di Chiaiano, che si impegnerà nel caso sia violata la dignità (cito frase testuale dell’arcivescovo) della popolazione, che non può entrare nel merito tecnico della vicenda e che la cava è stata espropriata dal governo. Caro Napoli punto e accapo, non c’è bisogno di chiedere sempre a Tonia, basterebbe leggere di tanto in tanto. Di questa cosa se ne parla da due mesi e mezzo. I parroci sono stati invitati a mantenere un low profile, ma sembra che, su proposta del Comune di Marano e dell’ex sindaco Bertini, don Tonino Palmese (almeno lui lo conosci?) stia facendo da intermediario con il cardinale per consentire ai parroci di indire una fiaccolata sul tema discarica. Senti a me, vattene al mare per un pò.

    Mi piace

  27. La vera notizia è questa. Il Tar del Lazio ha giudicato ammissibili i ricorsi presentati dal Comune e non so da quali altri enti. I giudici hanno chiesto all’avvocatura dello stato (organo difensivo di cha ha indicato Chiaiano) di presentare ulteriore documentazione. Potrebbero passare alcune settimane prima della deliberazione dei giudici.

    Mi piace

  28. Per Omero: …Mi dai ragione che l’unica speranza di Giustizia e Legalità si può ottenere dalla Magistratura???…Ovviamente supportata dalle azioni legali… … In ogni caso i primi di settembre verrà depositato il ricorso per denuncia di nuova opera… Magari per quella data avremo anche la decisione del TAR Lazio sulla sospensiva…. …Non tutto è perduto in Italia…
    Per Enrico:Giugliano, Chiaiano, Pianura, etc.. sono le “carte” di una stessa operazione di “scartiloffio” del “politicume indifferenziato”… Il “senso civico” non può essere usato “ad orologeria” quando non ci siano al governo quelli che ci sono “simpatici”…

    Mi piace

  29. Ciao, Tonia, forse non Ti ricordi di me…, mi chiamo Luigi Iovino, del Meetup di Giugliano…, ci hanno presentato circa 2 mesi fa in occasione di proteste alla rotonda TITANIC…

    Ti scrivo per l’articolo che hai scritto x “Il mattino di oggi 26 Luglio” riguardante il parco abusivo a Giugliano…

    Mi domando: Io sono vittima di una grave situazione a Casalnuovo di Napoli via Strettola 22 e 20 dove cé un Parco abusivo CERTIFICATO di cui sono a conoscenza tutti, COmune, Carabinieri, Procura della Repubblica di Nola e di Napoli…, eppure questo “Parco ABUSIVO” viene lasciato abitare tranquillamente e serenamente…, cosa più grave, visto che il tutto è stato edificato su documenti FALSI… (Ne ho le prove…) questi immobili vengono lasciati commerciare tranquillamente da notai compiacenti e omissivi dei propri doveri di ufficio…

    La domanda è questa: Perchè tutte le costruzioni abusive diventano oggetto di articoli e sequestri e quaesta di Via Strettola – Casalnuovo di Napoli no? – Chi DEVE parlarne?

    Sul mio Blog potrai avewre maggiori ragguagli, saluti, LUIGI IOVINO

    http://www.luigiiovino.it

    Mi piace

  30. Per Faiello: ho sempre sostenuto anch’io che l’unica possibilità per la popolazione di Marano e Chiaiano è quella giudiziaria. Ho più volte affermato, basta andare a rileggere i vecchi post, che si tratta di una battaglia sacrosanta. In passato, e lo continuo a sostenere tuttora, mi sono scagliato contro altre situazioni e personaggi che poco mi convincevano. Te le elenco: il sindaco Perrotta, volenteroso ma non all’altezza; alcuni capipopolo dei centri sociali (sono lì per coltivare anche e soprattutto il proprio orticello); certi manifestanti (per fortuna pochissimi), che pensano più ad un’eventuale assunzione per la raccolta differenziata (fatevi raccontare cosa c’è dietro la questione censimento promossa in questi ultimi giorni dalla Protezione civile). Poi, un capitolo a parte, lo dedico a te. Le vecchie ruggini erano riferite a certe tue uscite che – a mio avviso – sapevano troppo di demagogico. Contemporaneamente, però, ti ho sempre riconosciuto passione ed impegno civile; talvolta ho cercato di punzecchiarti per farti uscire allo scoperto (sono uno dei manifestanti ed era ed è mio interesse capire le reali intenzioni di coloro ai quali sono affidate le nostre speranze di vittoria). Archiviato tutto ciò, ho cercato anche di darti qualche dritta per premunirti contro eventuali sobillatori e influenzatori della piazza. Ora sono curioso di vedere come va a finire questa storia del Tar, e di vedere come porterete a termine (tu e i tuoi colleghi) l’altra operazione giudiziaria. Nell’interesse del territorio e dei cittadini che ci hanno creduto veramente, ti auguro buona fortuna.

    Mi piace

  31. Per Omero: Alla fine mi fa piacere avere la conferma che è meglio cercare ciò che ci unisce che ciò che ci divide (..ovviamente , come sai, la frase non è mia…) e che se ho conquistato o conquisterò la tua fiducia ciò è avvenuto sul campo… a prescindere dai risulttai dei giudizi, che come pure sai non dipendono (specialmente al TAR) solo dalla applicazione delle norme….. Comunque ti assicuro che ce la metteramo tutta, nell’interesse comune e anche per una “puntina” di orgoglio personale…. Anche perchè sono completamente d’accordo con te con le valutazioni che hai fatto nell’ultimo post.. Ci risentiamo a fine agosto… “au revoir..” e buone vacanze a tutti!!!… e che Dio ce la mandi buona!!!….

    Mi piace

  32. Si continua a parlare di discariche e spazzatura e si tralasciano problemi enormi che hanno creato e stanno creando più danni della futura discarica. Mi riferisco in particolare alla vicenda dei Vigili Urbani di Giugliano e degli sviluppi che sta avendo tutta la vicenda. Altro che prendersela con i Vigili come qualcuno mi ha detto qualche giorno giorno fa in un post. I vigili, cioè quelli che avrebbero dovuto esercitare il controllo per conto di tutti i cittadici giuglianesi erano in realtà un anello importante di una grande organizzazione che negli anni contribuito in maniera determinante allo scampio del nostro territorio. Perchè oltre a presentare un ricorso contro la discarica di Chiaiano non viene presentato un ricorso contro questi signori che si sono arricchiti illegalmente approfittando delle loro qualifiche. Questi hanno tradito la loro città, hanno tradito la loro uniforme, hanno tradito la fiducia della gente. Come potevanbo queste persone elevare una contravvenzione per non avere indossato le cinture di sicurezza? I loro interessi erano altri e più alti. Hanno fatto in modo che i nostri giovani perdessero la fiducia nelle istituzioni pensando che da noi tutto è possibile, che la legge non esiste. Hanno rovinato generazioni. Per me, se colpevoli, sono persone indegne, indegne anche di essere cittadini giuglianesi. Mi auguro che chi di dovere sappia trarre da questa vicenda i giusti insegnamenti ma a dire il vero vedo pochi cambiamenti. Si continua con le solite cose, si continua a tollerare la guioda di auto e ciclomotori senza rispettare le regole del codice della strada, si continua a tollerare l’occupazione di marciapiedi da parte di negozianti, si continua a tollerare la vendita di generi alimentari posti fuori dai negozi. Evidentemente non sono bastati 23 arresti per insegnare che lo stipendio bisogna guadagnarselo onestamente e che va speso anche per comprare la frutta le verdure il caffè l’acqua e quant’altro serve in famiglia, che si è al servizio dei cittadini e della città.

    Mi piace

  33. A Giugliano si lamentavano del povero Taglialatela; gli hanno fatto le scarpe anche quelli del Pd. Ora, a furor di popolo, è arrivato il ridicolo Pianese. Tanto rumore per nulla, insomma. Nuova monnezza a Taverna del re, abusivismo e quant’altro. Il segno evidente che la politica è l’espressione più nitida dell’attuale società. I vigili di Giugliano, se colpevoli, debbono pagare. Ma dubito che con l’attuale amministrazione possano modifcarsi certi costumi, anzi malcostumi. La merda può essere estirpata soltanto se ci diamo una mossa come cittadini. Ma chi ne ha veramente voglia? Chi scenderebbe in strada per gridare “jatevenne”. Quanti sono collusi direttamente o indirettamente con questi sistiemi e con certi personaggi? Inutile lamentarsi, quindi.

    Mi piace

  34. il dibattito aiuta, ma è difficile trovare un modo per trasformare i buoni sentimenti in azioni concrete contro il malcostume. quando si dice che è questione di cultura alziamo le mani, mentre invece bisognerebbe calarcele dentro….Non vedo altra via d’uscita.

    Mi piace

  35. Purtroppo è difficile fare qualcosa con due mani. Vedo però che per problemi come quelli della discarica c’è un movimento di persone che evidentemente non sono animate solo da sentimenti di giustizia ambientalista ma da qualche altra cosa, come ho sempre sostenuto.

    Mi piace

  36. Per Enrico: sul fronte discarica Chiaiano, anche se qualche anomalia c’è stata e c’è ( e non potrebbe essere diversamente visto il numero e l’eterogeneità delle persone scese in campo), la battaglia era e resta sacrosanta. Sia dal punto di vista tecnico, sia per i problemi relativi alla densità di popolazione e per quelli legati alla viabilità, non ci sono i crismi per realizzare un simile sversatoio. Su Giugliano (Taverna del re in primisi) ci siamo sempre espressi: anche quello è uno scempio. Purtroppo, però, la portata dei manifestanti è stata esigua e questo, volenti o nolenti, conta. Anche dal punto di vista mediatico. E’inutile fare classifiche o parlare male di questo o quello: l’emergenza ambientale e sociale dell’area nord ci accomuna in egual modo.

    Mi piace

  37. Noto uN interessante fervore nei vostri interventi e me ne compiaccio.Non mi compiaccio però per quello che si vuole far diventare il territorio di Giugliano. Ricordo un detto antico “quann vir e appiccià o pagliaro d’o vicino, miettete appaura do tuojo” (quando vedi che il fienile del tuo vicino va in fiamme, abbi timore per il tuo fienile)…per anni, anzi per decenni, nessuno si preoccupava del destino delle balle di spazzatura che venivano accatastate, se non quelli che ne sentivano la puzza, presi spesso per camorristi e accattoni…per anni non ci si preoccupava di che fine facessero i carichi di spazzatura chimica eradioattiva che venivano sistemticamente interrati presso le zone del giuglianese e dove adesso hanno edifcato centri commerciali faraonici..tanto…lì ci sono i “masti”.e in cambiodiun tozzo di pane nessunosi preoccupa…adesso peròche si sa che danno è stato prodotto dalla gestione dei rifiuti e quanto danno ha prodotto l’incoscienza e l’inconsapevolezza al futuro…non si può limitarsi a ridicole guerre tribali o appendere le speranze a risarcimenti o azioni legali che se verranno saranno rese facilmente nulle da sospensive o anche decreti (vedi questione Poste Italiane e precari)…bisogna cominciare a far nascere associazioni di cittadini che al di fuori dei partiti, raccolgano e RIVENDANO imateriali (vetro, plastica, cartone, ferro elattineealtro) e che denuncino gli abusi. Se una lezione si può avere dalla drammatica questione dei vigili arrestati è che BISOGNA RAGIONARE LEGALMENTE e questo significa anche e soprattutto collaborare con iiziative coraggiose e chiedere e non elemosinare i prorpi diritti,al di la dei partiti che sono solo COMITATI D’AFFARI.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...