S.Gennaro pensaci tu, fai il miracolo di Chiaiano

Io avrei scritto a Maradona, la cui finta “fa squagliare il sangue nelle vene”, ma, si sa, con ‘sti tempi, se proprio non sappiamo a quale santo votarci, il patrono di Napoli- che fa pure un paio di miracoli l’anno- va più che bene, diciamo, per salvare la cava cinque cercole dai militari e dalla monnezza… Io conto sempre che la discarica tra Marano e Chiaiano non si attivi, magari per mazzo, ma se servisse una santa intercessione… meglio ancora.

Chissà che tra uno convinto di essere dio e san gennaro non si trovi un accordo… E se san gennaro non dovesse funzionare… io mi rivolgerei a san ciro.

La lotta continua. Dopo il corteo di sabato scorso e l’occupazione di tre ore del Duomo, domani 17 luglio, alle 19.30, assemblea alla rotonda Titanic per mettere a punto calendario di nuove iniziative.

Annunci

56 Pensieri su &Idquo;S.Gennaro pensaci tu, fai il miracolo di Chiaiano

  1. per Tonia: hai espresso il sentimento di tutti quelli che oggi non riescono ad accettare l’assurdo… andare via o restare per lottare??? secondo me non è mai possibile dire basta alle lotte quando si fondano sulla ragione… Nel frattempo io e i colleghi Avvocati del Forum abbiamo predisposto l’azione per la “denuncia di danno temuto” che secondomil “decreto Berusca..” emenato dal Dio in terra e supportato dalla opposzione -parodia deve essere fatto al TAR Lazio… Quanti più cittadini daranno mandato meno saranno le spese… che purtroppo si devono anticipare.. perchè per la nostra iniziativa giudiziaria non vogliamo alcun finanziamento “esterno”… Non ci illudiamo, ma almeno riapriremo la questione sul fronte giudiziario…

    Mi piace

  2. Scusate: per la precisione, l’oggetto dell’azione è la “denuncia di nuova opera” regolata dall’art. 1171 c.c. secondo cui “…il proprietario, il titolare di ogni altro diritto di godimeto o il possessore, il quale ha ragione di temere che da una nuova opera, da altri intrapresa sul proprio come sull’altrui fondo, sia per derivare danno alla cosa che forma oggetto del suo diritto o del suo possesso, può denunziare all’autorità giudiziaria la nuova opera, purchè questa non sia terminata o non sia decorso un anno dal suo iniziio.. ” L’autorità giudziaria, presa sommaria cognizione del fatto, può intervenire valutando l’esistenza o non delle “regole di prudenza e della tecnica a salvaguardia dei riritti altrui..”.
    L’azione è esperibile anche nei confrotni della Pubblica Amministrazione qualora “..la situazione id pericolo non derivi dall’attività deliberativa (e quindi, non si vadano a sindacare i presupposti di legittimità dei criteri di scel.. perchè questo sindacato spetta in sede di ricorso giurisdizionale amministratiuvo (già presentato dal Comnune di marano e dai cittadidini di Poggio Vallesana..) ma le sue modalità di realizzazione in violazione delle citate regole poste dalla prudenza e dalla tecnica a salvaguardia dei dititti altrui… E di ragioni contrarie a questa attuazione ne abbiamo a iosa.. nelle perizia dei Tecnici di Palazzo Marigliano..

    Mi piace

  3. Tante volte i condannati a morte sperano nella grazia che arriva o non arriva all’ultimo momento….tante volte l’abbiamo visto nei films americani che il Governatore firma al foto finisc mentre il boia sta per calare la scure o l’interruttore,,, Che differenza fra i Govermnatori degli Stati Americani e quella parodia di funzionario che usurpa questo titolo in funzione di un finto federalismo regionale con cosiddetti governatori che non hanno un minimo di collegamento con gli lettori e che per quanto riguarda Napoli dovrebbe essere lui a sedere sul banco degli imputati….non dico sulla sedia elettrica ma…su un Water per elmeno qualche settimana a mesi alterni….Chissà se qualche sceggiatore ci penserà un giorno a trasferire in pellicola lo scoramento della gente che aspetta un cenno di umanità….per non essere scacciati dalla propria terra . i comici ci hanno già pensato…vedi Guzzanti e Grillo….

    Mi piace

  4. Secondo me S.Gennaro per aiutare Napoli dovrebbe fare più di un miracolo. Poi, credo che come napoletano sia pure un po incazzato.
    Ma quando sarà possibile fare una raccolta di firme preventiva? Cioè quando ci sarà una protesta prima che la cosa accada? I sacchetti dalle strade, almeno a Giugliano stanno sparendo ma le strade sono sempre sporche. Nelle vostre preghiere abbiate anche un pensiero per la mia città.
    Per restare in ambito religioso si dice che Santa Rita dopo che fu derubata mise le porte di ferro.
    Ciao.

    Mi piace

  5. Buonasera,
    povero San Gennaro, tutto si aspettava tranne che essere chiamato per ragioni di … munnezza. E nel frattempo che il carissimo “faccia gialla” ci dia finalmente una mano, una faccia di merda si affaccia di nuovo nel panorama partenopeo. pian piano il nostro governatore (?) ricomincia con le interviste. adesso è tutto pappa e ciccia con il berlusca, parla di sinergie, di volontà, finalmente di vogia di fare.
    Ma vaffanculo !! (scusate ma non lo reggo più). Adesso sono tutti bravi: il cacaglio ci ha anche informato che soltanto fra un anno deciderà il da farsi. credo che tutto dipenda dalla velocità della giustizia: se i reati non andranno in prescrizione, dovrà “per forza” candidarsi al parlamento europeo. che fortuna, pensate, una carriera invidiabile: Napoli -> Campania -> Europa. A quando la candidatura nel consiglio galattico?
    Fanno quattro feste a Piazza Plebiscito, buttano i sacchetti chissà dove e già senti la gente che parla di nuovo risorgimento. speriamo sia vero che non diventi una farsa come il primo risorgimento, costruito sull’inganno e sulla finzione. l’unica cosa buona che emerge è che la gente ha speranza ci vuole credere a tutti costi, fosse anche solo perchè è l’unica cosa che ci rimane.

    Anche se il problema munnezza dovesse volgere a risoluzione, vi prego, combattiamo comunque questa gente e soprattutto eleggiamo, senza pensare agli schieramenti politici, chi veramente ha a cuore la nostra martoriata Terra. Altrimenti, in un futuro non troppo lontano, saremo chiamati ingiustamente come i nostri antenati eroi: Briganti.

    stateve ‘bbuono.
    Giulio

    Mi piace

  6. Non importa quale sia il Santo, l’importante è che si faccia qualcosa alla svelta. Oggi Berlusconi dirà che lui, san silvio da Arcore, ha liberato la Campania dalla spazzatura e lo ha fatto imponendo al manipolo di scugnizzi l’unica soluzione: inceneritori e discariche. Su questo, il più fazioso e viscido dei giornalisti (se si può definire così) farà uno speciale in Tv, il mezzo più asservito al capo. Sono disgustata.

    Mi piace

  7. Stiamo raccogliendo i mandati.. dateci una mano perchè c’è una speranza di avere giustizia… o almeno di avere una risposta ponderata (giudiziaria) in ogni modo non dobbiamo smetter di crederci… nonostante il bleuff di Berlusca e di Bassolino… che dicono di aver rrisolto il problema di Napoli …trasferendola di nuovo a Giugliano…
    E intanto… dobbiamo anche passare per quelli che si ostinano a non voler osannare i “salvatori della patria..” … fra tre mesi quando Giugliano non potrà più ospitare nulla.. di chi sarà la colpa?????…
    Contattatatemi al più presto al n. 3386570216 o 0818950382

    Mi piace

  8. Ho appena visto la conferenza stampa di Berlusconi a Napoli.
    E’ un grande e merita un grazie da tutti i campani. Ci ha tolto dalla monnezza e ci sta riabilitando.
    Altro che adesioni, firma …..
    Educazione, pulizia, orgoglio (non solo a chiacchiere), voglia di fare.
    Raccogliete firme per queste cose e sarò dei vostri.

    Mi piace

  9. enrico, non ti sfugge l’evidenza ma ti perdi il dettaglio: sono 13 anni che quest’area offre ampi spazi all’emergenza rifiuti di tutta la campania. Solo questo basterebbe per non volere altri siti.

    Mi piace

  10. Se Faiello scrive il ricorso come scrive i commenti, siamo fregati. Non si capisce niente. A proposito, non ti si vede da un pezzo al presidio. Come mai?
    Per Enrico. Tieniti Berlusconi, fatti abbindolare dalle sue smargiassate. Sei contento, ti senti orgoglioso di dover dire: “Berlusconi ci ha salvato dalla monnezza, tutti gli altri sono una chiavica”?. Vai avanti così. Ricordati che i conti si fanno alla fine e che le discariche, prima o poi, si riempiono nuovamente.
    Un nuovo spunto di riflessione. Ma quando parlano di inceneritore a Scampia, qualcuno ha capito che in realtà si troverebbe al confine con il comune di Mugnano? A meno dii un chilometro dalla erigenda discarica di Chiaiano, per la precisione. Nei pressi dell’Asl.
    Sorgono alcuni sospetti. Lo si installerebbe lì per fare la cosiddetta “casa e puteca”, cioè prenderebbero la monnezza da Chiaiano – Marano e la trasferirebbro lì senza dover compiere troppi chilometri, oppure c’è qualche altro disegno sotto?

    Mi piace

  11. Per Omero:..rassicurati..il ricorso non l’ho scritto solo io… e comunque creo di saper fare più l’avvocato che il “commentista.. “: ad ognuno le sue professionalità… e tu invece cerca di abbandonare il veleno che tieni in corpo.. (.. …) se non hai capito d’altronde non è colpa mia…. ma di chi vuole solo fare il “gallosulla monnezza..” .Rispetto più Enrico che almeno dice le cose con coerenza….Credo già di aver chiarito che sul presidio ci sono venuto solo solo di sfuggita perchè credo di poter dare più contributo a cercare di fare qualcosa… che rimanga… Sono a disposizione a darti tutte le spiegazioni ..e non fossilizziamo di nuovo questa bella discussione con le risse e gli attacchi personali che ti piacciono tanto….tanto ti mantieni nascosto….

    Mi piace

  12. preciso (..perchè al mondo c’è chi fa e chi critica..): credo che la mia professionalità ed esperinza specifica sia più utile oggi nel chiuso di uno studio per organizzare l’iniziativa giudiziaria… senza nulla togliere e, anzi, plaudendo a chi sta da tanti mesi su Poggio Vallesana a sensibilizzare la gente e a programmare iniziative utili e legittime… … Nessuno è eroe.. ognuno può e deve dare il contributo per quanto può e sa (.. se mira al risultato…)…. Intanto la gente sta firmando convinta i mandati, dopo avere avuto tutte le spiegazioni (che ovviamente non si potrebbero dare in una piazza.. ma nel chiuso di uno studio lagel…)… Se non raggiungeremo almeno un certo numero di mandati non se ne farà niente…
    Per Enrico:Educazione,pulizia e orgoglio non sicuramente slogans che si addicono al Berlusca…. o a Bassolino….

    Mi piace

  13. signori, c’è di vero che la monnezza mo’ per strada non c’è più. E Chiaiano nn è ancora attivata, quindi… nessuno mi toglie dalla testa che quel sito sia inutile e che l’emergenza sia stata programmata per far fare bella figura al nostro premier e convincere gli “irriducibili” che il governo sia figo!

    Mi piace

  14. Per Tonia: Può essere… sicuramente Chiaiano è inutile… ma cosa succederà fra tre mesi???… Nel ricorso sono stati spiegate tutte le ragioni della Assise di Palazzo Marigliano.. e in particolare quelle del Prof. Aldo Loris Rossi…. vogliamo fare intervenire la Magistratura come organo istituzionalmente predisposto dalla legge per dirimere le dispute tra cittadini e tra questi e lo Stato???… o possiamo ancora fidarci di “superman” di destra o sinistra che alla fine scrollano le spalle e si ritirano beati nei loro paradisi????… L’arma giudiziaria è l’unica cdhe rimane (ancora) in mano al Cittadino…
    A margine: Tonia: mi chiami sul cell. 3386570216 ????

    Mi piace

  15. Signori io vi capisco, ma non comprendo.
    Capisco che siete incazzati perchè la vostra parte politica ha fatto una bella figura di….in quanto per mesi non è stata capace quello che Berlusconi ha fatto in 58 giorni. Quando le discariche saranno piene (questo dipende anche dalla raccolta differenziata) dovrebbero entrare in funzione i termovalorizzatori che vi piacciano o no sono utili. E’ normale, in tutte le migliori famiglie ci sono discussioni, differenti modi di vedere le cose, ma vi prego, lasciate perdere con le proteste tanto non portano a nulla. Se avete delle energie utilizzatele per civilizzare le persone, anche quelli di Chiaiano, ma vi rendete conto che tra poco arrivano ragazzi dal Nord a spiegarci come si fa la raccolta differenziata? E voi? State ancora a pensare alla discarica, al ricorso, siete ancora aggrappati alla speranza di ottenere un qualcosa che alla fine sarebbe un problema per la comunità intera. Dovete rassegnarvi, i vostri ideali, le vostre proteste pretestuose, il vostro modo di fare oramai non impressiona più nessuno. Come mai Bassolino, Iervolino, Veltroni, Di Pietro, Pecoraro non spendono una parola sulla monnezza di Napoli? Perchè non parlano dei termovalorizzatori? Io credo che Napoli sia stato il punto più alto del fallimento di una classe politica fatta di persone buone solo a protestare perchè la protesta è nel loro DNA. Quanto a Governare, signori miei lasciate spazio a chi ha voglia di fare, ha voglia di impeganrsi nel concreto. per voi sarà pure sbagliato, ma io la penso così ed almeno in questa circostanza i fatti credo diano ragione a me. Voi con le chiacchiere noi con fatti. Con le vostre chiacchiere ewravamo pieni di spazzatura e di vergogna, con i nostri fatti si inizia a sentire il profumo del mare. E non è poco.
    Ciao.
    PS L’ultimo spettacolo teatrale di Beppe Grillo è stato un successo, vuoi vedere che molti lasciata la politica hanno un futuro come comici. Importante però : solo comici non comici politici. Ciao

    Mi piace

  16. Per Tonia.
    Non ti conosco personalmente, per caso ho trovato il tuo blog ed ho cominciato a scrivere. E’ piacevole confrontarsi con te e con gli altri ma dicendo che l’emergenza è stata programmata per far fare bella figura la Premier credo che offendi la tua intelligenza.

    Mi piace

  17. Perchè non fate un comitato di protesta contro la circolare Brunetta che obbliga alla presentazione del certificato medico ache per un solo giorno di malattia e l’obbligo della visita fiscale?
    Mettiamoci al fianco di chi per un semplice mal di testa se ne sta a casa, mettiamoci al fianco di quelle insegnanti delle scuole elementari, medie o superiori che la mattina con un semplice ” non vengo, mi prendo un giorno di malattia” obbligano la scuola alla ricerca di una supplente e obbligano i nostri figli a stare nel banco senza fare un …niente. Mettiamoci al fianco di di con una semplice telefonata fa si che un autobus non effettui la normale corsa lasciando a terra tanti che devono andare a lavoro e che la telefonata non l’hanno fatta. Ecco questa è una bella protesta per la sinistra italiana, stare al fianco dei lavoratori, come sempre.

    Mi piace

  18. Spero che Berlusconi venga a Giugliano e dica al Sindaco di dire ai Vigili (quelli che sono rimasti fuori) che sono anni che in Italia, di cui Giugliano fa parte, è stata approvata la legge che obbliga coloro che viaggiano a bordo dei ciclomotori e motocicli di qualsiasi cilindrata ad indossare il casco. ( dimenticavo c’è pure una legge che obbliga ad indossare le cinture di sicurezza)
    Giacchè si trova, mi auguro che gli dica pure che in nessuna città d’Europa di cui l’italia fa parte e di conseguenza Giugliano facendo parte dell’Italia fa parte anche dell’Europa è consentito a coloro che vendono generi alimentari di esporli sul marciapiede pubblico, perchè non solo vengono trasgredite le norme igienico-sanitarie ma si fa anche occupazione di suolo pubblico.
    Ma perchè non montiamo un bel gazebo per fare proprio un bel comitato a Giugliano con tanto di raccolta di firme……… anche io firmo, firmo perchè vorrei un cinema, un teatro, un parco giochi per i bambini, uno spazio verde per portarci il mio cane a passeggio, vorrei delle strade senza buche, vorrei poter uscire di casa senza paura alle nove di sera, vorrei fare un bel bagno a licola o a varcaturo, vorrei poter andare in spiaggia come quando ero piccolo che ci portavamo dietro l’ombrellone e le sedie e la cesta con il frigorifero, vorrei vedere i vigili dirigere il traffico, li vorrei vedere sequestre i cantieri abusivi, fare le multe alle macchine che sostano su piazza annunziata, vorrei vedere cadere giù qual muro di cinta della villa comunale, vorrei …………

    Mi piace

  19. per Enrico:”touchè!!!…”… dobbiamo “accusare” perchè la bandiera della sinistra è stata portata da questi delinquenti… Quanto durerà però il canto di vittoria di Enrico… ???…Vogliamo finalmente vedere chiaro e rilevare che la cosiddetta sinistra non è stata che la brutta copia della destra che ha massacrato Napoli e la Campania prima di Bassolino????… Coccodrilli o Caimani… non cambia quando la preda è sempre la stessa…
    Comunque sono d’accordo a fare iniziative per TUTTI GLI ASPETTI DELLA LEGALITA’ E DELLA GIUSTIZIA… Oggi però rimane l’emergenza di evitare lo scempio di Chiaiano…

    Mi piace

  20. Oggi pomeriggio andavo a Napoli e sono passato per Chiaiano. Ebbene, prima di intraprendere via Toscanella, sulla destra potete notare che qualcuno ha scaricato sulla strada un divano, un letto e parti di armadio. A CHIAIANOOOOO.
    Mo mi domando: non è meglio fargli una bella discarica.

    Mi piace

  21. La preistoria si studia solo a scuola. Comunque: Lauro era monarchico e credo abbia fatto molto per Napoli tanto è vero che i Napoletani lo ricordano con affetto. Gava, Bosco e Scotti erano democristiani compagni di partito della Jervolino, la quale proprtio come Scotti è stata Ministro dell’Interno.
    Fate più bella figura a stare zitti. Veramente

    Mi piace

  22. Che bella discussione ragazzi…..solo che io visito i blogs per vedere fino a che punto le ca..te che spara berlusca sono “ammoccate” dalla gente e vorrei mettere in rete le decine di cumuli di santa e provvidenzale spazzatura ancora ai margini delle strade provinciali (della periferia) di Napoli che hanno liberato il paese dal governo delle tasse per darlo in mano a quello degli evasori e a chi li ha votati che se la prendono con i vigili e perdonano chi invece truffa, froda, favoleggia, palleggia e scor..gia in faccia alla democrazia….. Noto che …incredibilmente…si trovano anche quelli che spendono tempo per dare man forte e ragione agli imbroglioni…. Per forz il nano malefico afferma che non ci sono proteste….non c’è lui che le paga no?

    Mi piace

  23. In ogni caso è il caso di ripercorrere la storia (e anche la preistoria..) per cercare di intravedere il futuro della nostra Napoli… intendendola sempre come “Patria” … Caro Enrico, ti invito veramente a leggere gli scempi fatti dai Laurini, Gaviani, etc… compagni di partito della maggior parte dei dirigenti attuali del P.d.l…. Del resto la diaspora democristiana ha allignato dapertutto…. come la “malerba”…. E cerchiamo di non “stare zitti” ma di confrontarci continuamente.. per trovare i punti che ci uniscono più di quelli che ci dividono….

    Mi piace

  24. Caro Faiello. ti ricordo però che la”malerba” democrista ha invaso più di ogni altra la cosiddetta snistra che per decenni ha solo invidiato il sistema di potere e poi al punto di prendere parte alla spartizione ha semplicemente applicato la stessa tattica di gioco, con l’uso dei “manualetti Cencelli” mentre però i primi avevano anche letto Tommaso Moro e Sant’Agostino. La differenza dopo il crollo delle ideologie e dei “muri” e gli eventi di tangendopoli furono che a giocare erano solo i raccattapalle mentre quelli governavano (Confindustria, Papato, Poteri occulti) erano nascosti dietro le quinte,protetti dai parolai vestiti da ministri e sono sempre gl stessi che adesso non si nascondono egovernano nell’unico modo in cui hanno sempre governato, garantiti dal grande imbonitore!

    Mi piace

  25. Se non avesse risolto il problema della spazzatura avreste detto che faceva chiacchiere. Ha risolto il problema della spazzatura e vi attaccate all’impossibile pur di screditare.
    Lo so, vi seentite male perchè potevate farlo voi (sx) e non lo avete fatto perchè non potevate farlo. Nel vostro DNA c’è solo la protesta, non c’è nulla di costruttivo. Continuate a perdere occasioni per fare qualcosa di buono. Ve lo ripeto e lo ripeterò fino alla noia. Se avete delle energie, se avete voglia di fare veramente qualcosa per la comunità approfitte di questo momento, approfittate del fatto che le strade sono pulite e i cassonetti vuoti, informate la gente su come fare la differenziata, su dove deve recarsi per portare i rifiuti ingombranti su quando deve depositare i sacchetti nei cassonetti. Signori miei e l’immagine di Napoli e della Campania in gioco non una classe politica. Smettela con la polemica a tutti i costi, stetevi tranquilli godetevi una bella giornata al mare e sperate che magari Berlusconi faccia qualcosa per rendere il mare di licola e vicinanze pulito e balneabile. Solo lui può fare qualcosa perchè ci mette la faccia. Gli altri l’ hanno persa da tempo.

    Mi piace

  26. Ma (..non per screditare a tutti i costi…) non ti viene in mente che è il “napoletanume” che deve sentirsi mortificato????…. LA MONNEZZA BERLUSCONI L’HA PORTATA DI NUOVO A GIUGLIANOOOOO!!!!! ( come Bassolino… con i suoi fidi Gerlini, Taglialatela e altri) DI NUOVO I “CAFONI” (COME I CHIAIANESI E I MARANESI) pagheranno il costo della “Napoli pulita..”… Se Berlusconi riuscirà a risolvere (come in tutta Europa) il problema della spazzatura senza mega-inceneritori che sono peggio delle discariche, attuando almeno un accenno di differenziata (con la riduzione degli imballaggi e lo stoccaggio provvisorio nelle aree inutilizzabili.. E LE GUARDIE AMBIENTALI CHE CONTROLLANO LE DIFFERENZIATE COME FANNO A MILANO…) potrò plaudirlo… Oggi (come al solito..) è solo un grande Bleuff!!!… che verrà scoperto di qui a poco… ma nel frattempo ha addormentato la protesta e le coscienze….

    Mi piace

  27. Dire che berlusca ha risolto il problema monnezza è una parola grossa. direi che ha dato una bella spinta alla faccenda facendo però, a mio avviso, delle cose che sinceramente non riesco a capire: perchè il segreto di stato? perchè la super procura? sicnceramente apprezzo il fatto che a chiaiano non ci sia più monnezza, apprezzo un po’ meno il fatto di non sapere che fine fa.
    Enrico ha ragione da vendere quando parla di cosa vorrebbe per se e per tutti noi e sinceramente spero di riuscire a vederlo in questa vita, però credo si affidi a persone sbagliate: il berlusca ci salva dalla munnezza e poi come dazio paghiamo sulla giustizia (e questo credo sia fuori discussione), parla dell’immagine dell’italia e poi è alleato ad uno stordito che fa il dito medio all’inno italiano e vuole insegnare ai giovani bergamaschi che noi siamo delle merde.
    tuttavia il discorso vale anche per quelle persone di sinistra che continuano a difendere i 4 ruba galline: l’esempio più eclatante è stato bertinotti. ex metalmeccanico, ex sindacalista, ex contestatore, arrivato al governo che fa? il bidello, ovvero il presidente della camera ovvero colui che tiene a bada i bambini sennò dicono parolacce.
    Vedi Enrico, hai ragione da vendere, ma così come la sinistra partenopea si fa scegliere i candidati da de mita, nel pdl c’è gente come alfredo vito che dopo aver restituito (sull’unghia) il maltolto, pomise ai giudici che non sarebbe più entrato a far parte della politica. roba da repubblica delle banane. la verità è che l’offesa a questa terra da parte di questi savoiardi continua, e il popolo napoletano ha il grande torto di volerlo capire di continuare a tirare a campare.
    Più che della monnezza, spero che cambi il nostro modo di vivere in modo che mai più nel corso deli anni a venire vangano delle persone a spiegarci ome rispettare noi stessi e la nostra terra.

    Buona Domenica,
    Giulio

    Mi piace

  28. Bravo!!!!
    Vedo che la cultura e l’arte, quella autentica.. che nasce dalla condivisione delle emozioni, quando è usata per comunicare e non per “servire” è veramente “rivoluzionaria” nel senso di messa in discussione dei preconcetti… Senza paura di “dar fastidio” ..perchè in una LOTTA (abbiandoniamo lo sterile termine “protesta”..) non si deve avere paura anche di sbagliare… e oggi più che mai ci vogliono lotte concrete su tutti i livelli per raddrizzare il nostro orgoglio di essere napoletani…
    Non credo che Tonia abbia qualcosa da dire su questa “pubblicità”… Dal canto mio nelle tue poesie ho visto l’utilizzo della lingua napoletana e italiana come uno strumento musicale… non come una vuota grancassa stonata… che possa servire come eco di chi la utilizza… ogni allusione a fatti e “personaggi famosi” è puramente volontaria…..Comunque il mio indirizzo e.m. è”studiofaiello@libro.it”… se vuoli puoi contattarmi… come tutti del resto… per tenerci in contatto…e non è pubblcità!!!!

    Mi piace

  29. Berlusconi, Veltroni, destra o sinistra il problema non è questo. Ormai, dopo con la caduta del muro di Berlino e con tutto ciò che è successo dopo (11 settembre compreso) certi parametri sono diventati anacronistici e senza senso. Il punto è un altro. Il momento storico è davvero delicato, e tutti ne siamo consapevoli e ci affanniamo nel proporre ricette salvifiche. Per uscirne fuori occorrono – è chiaro a tutti – i cosiddetti estremi rimedi, quelli che vorrebbe proporre il santo di Arcore. Lo stato forte, il politico forte che prende la situazione in pugno e che, pur di risollevare le sorti dell’Italia, mette mano finanche ai diritti sanciti dalla Costituzione. Per quello che si è visto negli ultimi dieci anni nel nostro paese, questo atteggiamento potrebbe avere una sua logica e validità. Il problema, però, è che la ricetta viene proposta dallo smargiasso di Arcore. L’uomo dei 100 e passa processi a carico (tutta la magistratura è contro di lui?); il politico che ha cacciato dalla Rai gente come Biagi, Santoro, etc (senza parlare di quello che fece a Montanelli); l’uomo che ha il più grande conflitto d’interesse del mondo occidentale; l’uomo, lo “statista” che piazza le sue concubine in Rai; che definisce terroristi o facinorosi i quattro o otto gatti di Chiaiano (studenti, casalinghe, quattro ragazzotti dei centri sociali, qualche politicante cittadino). Sono queste, e tante altre che evito di riportare, le cose che ti fanno diffidare del santone di Arcore.

    Mi piace

  30. Apprezzo immensamente il richiamo alla storia e all’identità etnica di Giulio e di Faiello..comprendo anche se non cndivido anche ilpunto di Enrico ma , esprimerei un parere che forse sarà blasfemo….OltreaipochicheVi leggono e comprendono iol Vostro fervore, Il pubblico a cui vorreste rivolgervi, non ha ormai nè patria ne onore di nazione. Forse,anzi, sicuramente hanno molta più dignità di popolo quelli che disprezziamo definendoli zingari o rumeni…Li avete visti inostri “eroi da copertina”, in bermuda a vita bassa raso terra, amalgamati negli atteggiamenti da “rangers” di periferia che scimmiottano non masaniello ma gli emarginati delle periferie francesi e che si coalizano e si muovono con gli stessi ritmi delle tifoserie?…E’ questa la protesta e sono questi gli elementi per cui qualsiasi altro valore rimane inutile illusione….Il governo attuale, forte dell’esperienza mediatica dicui detiene il potere, ha saputo anticipare, leggere e usare queste “energie” e adesso ha anche saputo individuarle e reprimerle, semplicemente non fomentando la protesta come in campagna elettorale.

    Mi piace

  31. MI trovo (..che strano..) d’accordo con Omero: chiediamo il “certificato penale e civile” (anche dei genitori…) a chi vorrebbe governarci… Ormai dopo la caduta dei “muri” tutti i ratti che si nascondevano dietro le bandiere sono usciti allo scoperto a mordere.. imponendo la loro logica animalesca del “più furbo”.. e imponendo la furberia come virtù e la legalità come “ideologia utopica” .. tanto da definire terroristi e facinorosi chi cerca fino all’ultimo di difendere il diritto e la lagalità…

    Mi piace

  32. Dimenticavo una cosa. Il cavaliere, lo statista, il novello santo piazza le sue concubine anche nel governo. Povera patria, cantava qualche anno fa Franco Battiato. E c’è pure cho lo incensa in questo blog.
    “Padre non perdonare loro perchè sanno quello che fanno”. (citazione striscione esposto nel Duomo di Napoli dai manifestanti di Chiaiano – Marano).

    Mi piace

  33. Una nota probabilmente OT: bossi ha mostrato il dito medio (togliendoselo direttamente da un altro posto) alla bandiera dicendo che “L’Italia è schiava di Roma”. Ma non era la Vittoria schiava di Roma? Ha mai visto una rappresentazione della Nike?
    Un’altra nota (Bossi merita): Roma ladrona, stato fascista ecc. ma a lui ed ai suoi amici chi glielo da lo stipendio? Mica lo ottengono detraendo al popolo padano? Se facessero così non sarebbe un bell’esempio di federalismo?
    Ci pensate, alle loro convention ad un certo punto, quello stordito di calderoli: ” … e sempre in nome della Padania Libera, il mio stipendio è di 15.000 euro che voi avete pagato!!”. Sai quanti insulti…. padani.
    🙂

    Stateve ‘bbuono,
    Giulio

    Mi piace

  34. Promuoviamo un referendum per il ritorno alla mera “indennità” (rimborso spese con quancosina per indennizzarli…) degli eletti e aboliamo gli stipendi per onorevoli e consiglieri.. come prima della “presa di potere” dei vari Bassolino, Calderoli, etc.. che tutti d’accordo hanno fregato i padani e i campani…. così forse la politica porà essere più avvicinabile e non ostaggio dei professionisti… certo i “mestieranti” ci saranno sempre.. ma questi sono endemici in tutto il mondo…

    Mi piace

  35. I politici vanno pagati e anche bene. Certe soluzioni sono demagogiche. Hanno resposabilità enormi, e il non pagarli bene provocherebbe un’ulteriore impennata di fenomeni quali corruzione, clientele e concussioni. Il problema è che debbono faticare di più e produrre risultati.
    Non solo i parlamentari. Andiamo a vedere, ad esempio, cosa succede nei Consigli comunali e nelle amministrazioni dei piccoli e grandi comuni: Gente che non fa una mazza, che prende i soldi ( a volte non tantssimi) ma che sfrutta a dovere conoscenze, agganci e via discorrendo. Monopolizzano tutto, chiedono per loro, i figli e, ovviamente, per gli elettori a loro più cari. Come pensate che si svolgano le elezioni nei paesi di provincia della Campania? Quindi incominciamo dal basso.
    Visto che siamo tutti della bassa Italia, non facciamo finta di niente. Ricordiamocene quando andiamo a scegliere i nostri rappresentanti.

    Mi piace

  36. Il problema, credo, non è la quantità di soldi in sè ma il fatto di meritarli oppure no. se il parlamentare (parliamo prima del grosso) prende anche 30.000 euro mensili ma fa andare l’Italia a gonfie vele, ben venga. in molte aziende si hanno i premi di risultato, perchè non può funzionare anche per l’azienda Italia (usando una terminologia dell’attuale capo). eppure se si da una controllatina ai curriculum ci sono tantissimi economisti e avvocati che probabilmente conoscono bene queste cose. eppure fanno finta di niente.
    Telefonini, auto blu, viaggi gratis, cinema e teatro a sbafo, non pagano nulla e potrebbe anche essere giusto se fanno il loro dovere. ora se uno di questo, sempre in base ai fantomatici premi di risultato, non fa una beata o addirittura è coinvolto in loschi affari è giusto o no che paghi più degli altri e restituisca tutto? oppure è giusto, come accade ora, che modifichi le cose a suo piacere (indulti, leggi ad-personam ecc.) in modo da non cadere mai in “trappola”?
    Facciamo un esempio: l’ultima volta che ho sentito “l’onorevole” buttiglione è stato perchè voleva il gelato all bouvette del Senato? Bene, ora a uno di questi vogliamo appenderlo ad un balcone o continuiamo a tenercelo sulle spalle? Un’altro esempio: che ha fatto caruso in2,5 anni di parlamento? A parte accumulare la pensione, ovvio!

    Mi piace

  37. Non parlavo di togliere le paghe ai parlamentari.. che vanno sicuramente pagati “onorevolmente..” (…non con gli eccessi di oggi dove il Presidentre delle Repubblica Francese percepisce meno di un consigliere regionale calabrese…) .
    Intendo che la professionalizzazione della politica ha creato un “blocco” di casata e lobbies dove la peggiore e più mediocre classo di faccendieri ha monopolizzato la politica locale…
    Quando non c’erano questi stipendi, ma solo i “gettoni di presenza” almeno una parte dei consigli comunali, provinciali e regionali erano composte di persone qualificate che non avevano timore di essere “ricattati” dai loro Partiti.. ma il discorso è lungo…
    Di nuovo vi invito ad ad affrontarlo… alla base..

    Mi piace

  38. Il miracolo di San Gennaro stà già avvenendo…, lavoriamoci sopra…

    Ho ricevuto, nella mia casella postale, questa mail, con tanto di recapiti, (che non metto per rispetto della privacy e per tutelare lo scrivente…)

    Ciao,

    Sono un sottufficiale dell esercito a breve sarò impegnato per servizio nella cava di chiaiano, il mio senso umano civico mi spingerebbe a non farlo… mi spingerebbe a combattere contro…, a non costruire la discarica…, e penso come me molti la pensano cosi, ma purtroppo per il ruolo che rivesto, anche se con controvoglia, dovrò andare…!

    Non mi è mai successo di partire per un operazione o missione (e ne ho fatte tante in 11 anni di servizio)controvoglia… comunque con questa email voglio dimostrare la mia solidarietà per tutti quelli che lottano e che vivono intorno chiaiano…niko

    Questa è stata la mia risposta:

    Ciao Niko,

    Grazie per la Tua vicinanza, non sei il primo tra le forze dell’ordine e dell’esercito,
    che è scontento di quello che è costretto a fare per servizio.

    Farò in modo che questa Tua lettera possa essere conosciuta, senza citare i Tuoi recapiti
    per non crearti problemi.

    Comunque sappi che a Chiaiano troverai mamme, padri, fratelli, sorelle, figli e figlie…,
    tra cui pure qualche fetente (è fisiologico…) ma, per la stragrande maggioranza, sono
    persone desiderose solo di salvaguardare la propria salute.

    Riguardo al rispetto degli ordini, quando questi sono contro la salute pubblica, quando
    questi sono di caricare vecchi, donne, bambini, quando sono tali da arrecare violenza a
    chi di violenza ne ha subita già tanta, mi rimetto, anzi ci rimettiamo, alla coscienza
    personale di ognuno.

    Se vedrai qualcuno che TI guarda con ostilità, sappi che non c’é l’ha con Te, ma con
    quello che rappresenti in quel momento.

    Stando lontano da casa, qualsiasi cosa avessi bisogno, anche semplice conforto, chiamami,
    Ti sarò vicino come uno zio o un fratello maggiore…

    Qui a Nord di Napoli, l’attacco che stiamo subendo da queste finte istituzioni che ti
    comandano, stà producendo l’aggregazione di persone che fino a poco tempo fà non si
    conoscevano, e che oggi stanno familiarizzando tra loro per sopperire all’allontanamento
    dello Stato.

    La nostra sarà pure la Tua famiglia, sempre, Luigi Iovino.

    Edited by Luigi Iovino on Aug 1, 2008 4:14 PM

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...