Biutifùl cauntri. Da Villaricca a New York

C’è sempre un certo sgomento sulla faccia di chi assiste alla proiezione di Biutifùl cauntri. E anche incredulità. Serve a poco dire che non è fiction, ma che è tutto vero. Resta difficile credere che tutto questo sia potuto succedere a pochi passi da casa nostra. I ragazzi del liceo don mauro di villaricca stamattina hanno visto il documentario che sta facendo il giro del mondo (dopo Parigi, ora approda a New York) e sono rimasti senza fiato e con poche parole. “Rimangono tutti colpitissimi e sconvolti. Si chiedono cosa possono fare per risolvere l’emergenza. All’estero e nelle altri regioni d’Italia guardano a questa terra come ad un posto dove vince la rassegnazione. Si chiedono “perchè non scendono in piazza a protestare”?”. Lo racconta Esmeralda Calabria , autrice – con Peppe Ruggiero e Andrea D’Ambrosio – e montatrice del film.

Ne abbiamo chiacchierato nei giardinetti della scuola. Assieme a me ci sono Rossella (che oltre a fare l’architetto ha il gravoso compito di essere la moglie di Raffaele Del Giudice), Salvatore e Carmela.  “E’ difficile far capire loro che qua, ed è questa la cosa strabiliante per tutti, una protesta non serve a far valere le ragioni di una comunità. E’ assurdo che un film abbia un impatto così devastante, che faccia scoprire una realtà che legambiente denuncia da anni. Nessuno ne ha parlato più di tanto. Invece dopo il film si scatena il dibattito. Sono contenta che il nostro film serva a questo. Almeno a questo”. Esmeralda Calabria domattina vola a New York per presentare il film al Lincoln Center, ieri è tornata da Parigi (dove il film esce nelle sale il 16 luglio) e ci ritornerà il 18. Ha vinto il ciak d’oro con B.c. per il miglior montaggio. Il film è candidato anche ai nastri d’argento. “Napolitano ha visto Gomorra, ma non il nostro film. Vorrei tanto che lo facesse, l’emergenza rifiuti merita un’attenzione vera in questo momento di grave crisi”.

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Biutifùl cauntri. Da Villaricca a New York

  1. Mi sorprende che Napolitano non abbia visto Biùtiful Cauntri che è – com’è stato giustamente detto – un necessario pugno allo stomaco.
    Ogni volta che ad un incontro, un forum, un dibattito lo rivedo, si rinnova in me la volontà di far qualcosa in più per questa terra.

    Marianna

    Mi piace

  2. Sì ma io non stavo mettendo in dubbio. Che Napolitano non abbia visto Biùtiful Cauntri mi sorprende in negativo.
    Personalmente e come progetto “Notecologiche” abbiamo pubblicizzato molto la visione di questo documentario per la sensibilizzazione soprattutto delle giovani generazioni.

    Marianna

    Mi piace

  3. è stato proiettato in molte scuole. prima di villaricca, raffaele e salvatore hanno incontrato e fatto vedere il film ai ragazzi della media verdi di qualiano. Poi in vari altri plessi a Ponticelli. La reazione è sempre la stessa: stupore e avvilimento, certe volte anche disinteresse. Si tratta di una realtà complessa e difficile da gestire.

    Mi piace

  4. io ho trovato molto più devastante il pezzo di report, devo dire, anche se il film di esmeralda è senza dubbio d’impatto. Parlato con molti napoletani non di chiaiano in questi giorni e anche loro sono pieni di propaganda. Non penso troverete molta solidarietà in questa città,triste dirlo, ma le teste sono molto annebbiate….

    Mi piace

  5. eggià, napoli non è compatta. e, a dirla tutta, non lo è manco la comunità dove si svolge la protesta. la spazzatura per strada fa perdere lucidità e ci si convince che l’unica soluzione sia quella di aprire l’ennesimo buco….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...