Voci dal presidio: “Noi non molliamo”.

C’è una postazione con pc collegato ad internet attraverso il quale i “rivoltosi” di Marano seguono in diretta la conferenza stampa del premier a Napoli, che insiste: “Chiaiano si farà”. Dalla piazza si insorge. “E i terroristi saremmo noi?!”, dicono. “Abbiamo stabilito un percorso democratico con Bertolaso, una tregua di venti giorni per consentire ai tecnici di fare le indagini. Non si può ancora dire se è possibile o meno attivare la discarica a Chiaiano. Secondo noi non si può fare perchè non ci sono le condizioni tecniche”. “Esasperare gli animi è da irresponsabili”, aggiungono. Nonostante l’arrabbiatura, prevale il buon senso. “Non accettiamo le provocazioni”, concordano. Intanto fioccano le iniziative nell’area pedonale. Domani mattina, alle 10, parte la passeggiata nella selva di castagni e ciliegi. Domenica il corteo nell’ambito della manifestazione nazionale che porterà a Marano centinaia di persone da fuori regione. Molti giovani troveranno spazio per le loro tende nella villa del Ciaurro. Lunedì 2 giugno, alle 10, seminario di compostaggio.

Annunci

15 Pensieri su &Idquo;Voci dal presidio: “Noi non molliamo”.

  1. Queste iniziative dovevano essere intraprese prima che venisse deciso di portare la discarica a Chiaiano. Putroppo ci accorgiamo di quello che abbiamo solo quando ci conviene, mai prima. Se negli anni i cittadini di Chiaiano avessero valorizzato il loro territorio sicuramente non si sarebbe arrivati a questo. Purtroppo siamo un popolo che ha chiuso troppo spesso gli occhi davanti all’illegalità. Ciao

    Mi piace

  2. Hai ragione. Queste cose andavano fatte prima e si guarda bene la gente che circola al presidio di Chiaiano, ci si accorgerebbe che, in un modo o nell’altro, tutti hanno piccoli e grandi “interessi” da difendere. Una vicenda che, comunque, dimostra l’assoluta inadeguatezza della politica italiana. Le cave di Chiaiano vanno tutelate per una miriade di ragioni, su questo non v’è dubbio alcuno, ma le persone che animano quel presidio mi piacciono sempre di meno.

    Mi piace

  3. E’ possibile essere avviliti ed incazzati neri allo stesso tempo? E’ tutta una farsa ci pigliano per i fondelli, i carotaggi, gli esiti tra venti giorni e”il presidente già dice che le cave di chiaiano sono idonee e la discarica si farà”? Napoli è pulita si preleva la spazzatura tutti i giorni e noi comuni “detti dissidenti” non abbiamo il permesso di scaricare i camion con la spazzatura perchè siamo sotto ricatto? Qualcuno di voi mi sa dire chi sta usando metodi da camorristi? Sarà troppo, ma a me sembra l’inizio di un regime. Io nonostante tutto voglio continuare a sperare e a dire che bisogna essere forti e non accettare provocazioni.

    Mi piace

  4. c’è molta propaganda in giro, cioè manipolazione dell’opinione pubblica, la propaganda è stata inventata in tempo di guerra, è un’arma (la P di P2 sta per propaganda). L’informazione è diventata un’arma usata contro persone e gruppi specifici. Si vedono frammenti di immagine in TV e di parole e si pensa di sapere e di avere un’opinione propria, quando stiamo diventando una specie di registratore. E’ facile dopo tanti anni di stereotipizzazione dei napoletani delle periferie, dire ‘questa gente non ci piace’, per chi non ci sta dentro è diventato un riflesso. E’ facile anche ripetere ritornelli tipo ‘perchè non si è fatto niente prima’, o ‘la camorra ci guadagna’, ‘la camorra è dietro le proteste’. Sono solo ritornelli, infettivi come un virus, le persone dovrebbero stare attente quando sentono la propria bocca emettere frasi come queste, si dovrebbero domandare chi le dice queste frasi se sono veramente loro o se qualcosa si è impiantato nel loro cervello.
    Io un’idea me la sono fatta, leggendo di tutto e di più, non fermandomi solo ai notiziari e programmi televisivi. L’idea è che la campania è stata per anni sversatoio dell’immondizia di tutt’Italia e l’Italia dovrebbe prendersi le sue responsabilità e distribuirsi la spazzatura mentre a napoli si fa partire veramente la differenziata e si riducono i rifiuti da discarica al minimo.
    Mi sono fatta anche l’idea che si è lasciata precipitare la situazione apposta per usarla in campagna elettorale, per poi passare leggi speciali che legalizzano quello che ieri era illegale (come mescolare rifiuti dannosi e non insieme, non fare le discariche a norma etc). L’idea che mi sono fatta è che i napoletani sono diventati soggetti deboli e ricattabili, malvisti dall’opinione pubblica italiana secondi solo ai romeni e rom vari, a cui fare scontare anni di connivenza e di speculazione che coinvolgono tutt’Italia. Dove sono andati a finire tutti i miliardi che sono stati stanziati in questi anni per i rifiuti?
    E’ vergognoso quello che stanno facendo a chiaiano. Non solo se ne fregano se la discarica è a norma o no, ma con un’altra legge speciale sarà possibile sversarvi di tutto e di più.
    Tonia continua a scrivere questo blog e facci sapere anche come possiamo aiutare e partecipare.

    Mi piace

  5. che l’emergenza sia programmata ad arte ne sono convinta anche io. Che sia servita perchè si potesse adottare il “pugno duro” è un’ipotesi verosimile. Sono preoccupata per questa democrazia, sono preoccupata perchè l’opposizione tace, sono preoccupata perchè vince chi è meglio armato. Ho paura che sia questo ultimo il terreno di sfida….
    Partecipa coi commenti, diffondendo le immagini…oggi sono al corteo.

    Mi piace

  6. grazia, a questo punto io i cammorristi li invocherei…sono meglio attrezzati di noi e certamente più potenti. Chiaramente è una provocazione, ma noi sapremo andare oltre l’incazzatura, poi?

    Mi piace

  7. ehehehe grazie kris, qualche competenza in comunicazione effettivamente ce l’ho 😉

    bellissima manifestazione complimenti a chiaiano, ho incontrato e visto bellissime persone. Al ritorno sulla metropolitana, ho incontrato un ragazzino dolcissimo che non era venuto alla manifestazione (ma i genitori erano andati) perchè aveva ricevuto una bella botta sulla schiena durante una carica di qualche giorno prima e aveva il livido per dimostrarlo, avrà avuto quattordicianni.
    ho visto anche sul sito di grillo questa intervista utilissima a ganapini. Scioccante se ancora si può rimanere scioccati. Chiarissima volontà politica di imporre a forza discariche e inceneritori, ma tutte queste altre strutture non possono essere attivate?
    La notizia di quest’altra discarica, e anche di tutti gli sprechi vergognosi, può essere utile al presidio, io gli darei massima diffusione.

    ancora complimenti per la manifestazioni e auguri, io continuo a seguire il blog e a dargli diffusione, ogni piccolo sforzo serve.

    Mi piace

  8. Cara Tonia non lo so cosa saremo in grado di fare poi. Ora mi chiedo solo quando sarà il poi e soprattutto su quali macerie dovremo costruirlo? Quel che mi fa sperare bene nel poi è che tutta questa storia di Chiaiano ci sta facendo un pò svegliare e sta portando fuori belle idee che vengono dalla gente comune e pulita. E’ comunque difficile camminare per strada tra questa monnezza e continuare a credere che ce la faremo, dopo l’acqua dei giorni scorsi sembra di stare in una fogna a cielo aperto. Ce la faremo Tonia? Dobbiamo farcela…

    Mi piace

  9. ho visto ankio i cumuli di rifiuti maciullati dalla pioggia e nn è un bel vedere… mi sembra strano ke proprio marano sia così sporca, embra fatto apposta per farci “amare” la discarica. Sono convinta ankio che si possa uscire dalla crisi.

    Mi piace

  10. continua….IN CONTANTI la plastica,il vetro, le lattine, la carta ecc.direttamente dalle famiglie e leRIVENDONO ai privati,così si ridude di oltre il 50% il volume dei rifiuti urbani e lefamiglie possono PERFINO ricavarne un guadagno….volete sapere lanovità?….IN CAMPANIA NON POSSONO OPERARE perchè bertolaso ha chiesto di soprassedere fino a che “non sarà chiarita la questione delle discariche e degli inceneritori”….lenotizie che Vi trasmetto mi sono state riferite dauno che voleva mettere su un attività delgenere….(ai/alla giornalist/a)…che ne dite di farne un dossier o uno scoop tipo Jene?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...