Io sono di Napoli

vesuvio.jpglungomare.jpg

Sei di Napoli se hai esclamato almeno una volta nella vita ‘Uagliù tutt’appost?’. Sei di Napoli se sei stato male dopo un “panino completo” di Giggino strafogato alle 5 di mattina. Sei di Napoli se vedi la vita a colori quando tutto è nero. Sei di Napoli se dopo l’alba vista da mergellina ti fermi al ciottolo per un mega cornetto. Sei di Napoli se dici che quelli del liceo classico sono ‘chiattilli’. Sei di Napoli se dici “lacchiesa” con la doppia c…. Sei di Napoli se i friarielli ti piacciono di più con la salsiccia nella “marenna”. Sei di Napoli se litighi con tutti quando sei bloccato in tangenziale. Sei di Napoli se non ti scandalizzi se vanno in tre sullo scooter. Sei di Napoli se riesci a fare battute anche in situazioni drammatiche. Sei di Napoli se apprezzi la buona tavola. Sei di Napoli se quando giochi a tombola al primo numero dici ‘ambo!’. Sei di Napoli se a volte chiami ‘LOTE’ gli amici che ti hanno fatto un torto. Sei di Napoli se spendi tutto in un giorno e dici: ‘diman’ Dio ce penz”. Sei di Napoli se sei costretto ad emigrare per trovare un lavoro decente. Sei di Napoli se ci rimani male quando il resto d’Italia pensa che a Napoli ci sia solo ‘MONNEZZA’ ….. e tu sai bene che non è così!

Questa mail gira in rete ed è finita anche nella mia casella. La pubblico qui perchè, oltre alla lunga lista di cose vere e quasi tutte condivisibili sull’essere napoletani, mi piace il riferimento alla monnezza. “Napoli è ‘na carta sporca”, canta Pino Daniele ed io spero che, contrariamente a quanto diceva lui 30 anni fa, a qualcuno ora importi. Poi è l’occasione per proporvi le foto dei luoghi che amo.

Annunci

50 Pensieri su &Idquo;Io sono di Napoli

  1. Tonia, questa volta hai toppato: un insieme di luoghi comuni che appartengono alla Napoli più retriva. Le cose che hai scritto non testimoniano la vera essenza della napoletanità. Rileggiti o riascolta i classici e non: da Eduardo a Troisi, da Viviani a Daniele, per concludere con i vari La Capria, Marotta, Rosi, Martone, i Bennato, la De Sio, gli Alma, i 99 posse, Barra, Ghirelli, Napolitano, Compagnone, Di Giacomo, Murolo, Bruni e tanti altri.

    Mi piace

  2. hai ragione, contribuisco ad avallare lo stereotipo del folclore napoletano… la lista di cose che ho pubblicato è vera, però, e negare un modo d’essere (anche se si tratta di un punto di vista superficiale) mi sembra assurdo. Hai ragione su troisi e gli altri classici, ma è vera anche questa napoli qua.

    Mi piace

  3. Speriamo che il tuo post non sia stato letto dall’ineffabile exit8. Sono sicuro che non comprenderebbe l’ironia e che sarebbe capace di gettare fango anche su questi aspetti. Premetto, tuttavia, che anch’io non mi rispecchio in certi modi di dire e di fare da te elencati e che considero la napoletanità una cosa ben diversa: amo la napoletanità eduardiana, quella propagandata dai vari Troisi, Daniele e da tanti altri personaggi. Insomma, una napoletanità verace e popolare, ma allo stesso tempo colta e cosmopolita.

    Mi piace

  4. omero, mi sa che exit non abbocca più. Mi dispiace perdermi il vostro battibecco stavolta….uffa! quanto al messaggio di nicola, sono d’accordo con lui, invece. Ce la possiamo fare a non farci stendere manco da questa crisi immensa. Un po’ di impegno, però!

    Mi piace

  5. anche questa volta pecorinomeroscanio sbaglia.
    l’ironia e’ una cosa che mi appartiene, quindi mi arriva facile comprendere quella, buona ,altrui.
    diverso e’ il sarcasmo.
    inutile farti a pezzi anche oggi,
    ma vorrei tu facessi un bel copia-incolla dei miei interventi nei quali tu sostieni io abbia gettato fango.

    copio incollo da un tuo delirio del 29 gennaio 2008:
    “Speriamo che il tuo post non sia stato letto dall’ineffabile exit8. Sono sicuro che non comprenderebbe l’ironia e che sarebbe capace di gettare fango anche su questi aspetti.”

    e pensare che avevi scritto che saresti intervenuto solo per proposte, progetti, ecc.ecc.
    ma da pecorinomeroscanio c’era da aspettarselo

    Mi piace

  6. non sono mai andato via dal blog,
    impegni di lavoro improvvisi rendono la mia presenza meno assidua, ma cmq, permettimi il gioco di parole, PRESENTE.

    p.s. fossi io il ministro ( ancora per poco grazie a dio), non lo sarei di certo….. anche se , davvero, in fondo si somigliano

    Mi piace

  7. Giovani non confondete Napoli con la Napoletanità.
    Napoli e la campania sono posti stupendi ma i napoletani con il loro menefreghismio con il loro egoismo, l’hanno rovinata .
    I napoletani non hanno saputo e non sanno valorizzare il capitale economico/culturale che hanno; non facciamo lo sbaglio di rappresentare napoli per quello che è stato, è che non è più.
    La napoletanità fortunatamente esiste ancora ed è un modo d’ essere riscontrabile anche, in molte persone che hanno deciso di abbandonare la città d’ origine sia per necessittà sia per scelta.

    Mi piace

  8. Abbasso chi vuole ingabbiare Napoli e i napoletani nei luoghi comuni e nel bieco folclorismo di facciata. Abbasso i napoletani che vanno in giro per l’Italia e scimmiottano il comportamento del furbo ma simpatico partenopeo. Ma abbasso soprattutto, e su questo punto exit8 non ha rivali, i predicatori a senso unico, quelli col dito sempre puntato, quelli che provano piacere nel vedere e commentare le difficoltà che affliggono Napoli e i napoletani. I professionisti dei sermoni, insomma.

    Mi piace

  9. E’ ora che ci scorciamo le maniche e ci diamo da fare invece di stare sempre e solo a lamentarci della monnezza e di tutto ciò che non funziona,perchè non la smettiamo di girare la faccia dall’altra parte e di farci la solita bella piegata di spalle. Iniziamo a prenderci le nostre responsabilità singole e indignamoci di nuovo, ma soprattutto riprendiamoci la speranza di poter contare e cambiare qualcosa pure noi. Sono napoletana (anzi cafona) e non ho intenzione di andare via, penso che ce la faremo a ripulire le strade, l’aria ecc. e non solo dalla “monnezza classica” ma non ci possiamo permettere la rassegnazione. Teniamoci pure il folclore penso che quello buono sia una forza, ma di questa ” carta sporca” iniziamo ad importacene noi.

    Mi piace

  10. omero,
    ti ripeto ancora una volta che io non c’entro nulla con i tuoi guai,
    con la tua infanzia, adolescenza e con il tuo attuale stato.
    quindi abbassa te stesso, proprio come abbassi tristemente il capo tutte le volte che ti guardi allo specchio.

    tra l’altro sto ancora aspettando una risposta da parte tua,
    ma e’ evidente che le tue accuse nei miei confronti son davvero frutto dei tuoi onnipresenti deliri, 24/7.
    ce ne siamo accorti tutti ormai, tranne te ovviamente

    Mi piace

  11. exit8,
    a quali cose dovrei rispondere? Scusami se non ricordo, ma solitamente sono preso da cose un tantinello più importanti e qualche volta, quindi, mi capita di dimenticare le tue menate. Puoi rinfrescarmi la memoria, visto che dalla mattina alla sera hai ben poco a cui pensare? Quanto alle accuse, poi, guarda che è molto chiaro ciò che ti rimprovero. Per evitare altri battibecchi su questo punto, tuttavia, te li elenco di nuovo: “Sei soltanto un povero populista-demagogo, hai sempre sparato a zero su Napoli e i napoletani e ti sei sottratto (guardati le precedenti cose che ti ho scirtto) ad un serio confronto sui perchè di certe anomalie e problematiche che affliggono il meridione d’Italia”. Io non difendo l’attuale stato di cose, questo l’ho scritto in più di un’occasione, una certo modo di proporre la napoletanità, i luoghi comuni e le schifezze dalla classe politico-criminale, mi danno enormemente fastidio e cerco, nel mio piccolo, di combatterle. Dai tuoi post, però, è emerso solo disprezzo e razzismo fine a se stesso. Non fare l’agnellino, non ergerti a censore di tutto e tutti: torna sulla terra e apriti ad un confrotno serio. Lascia stare i problemi di natura personale, perchè su di te si potrebbe scrivere un libro. Rappresenteresti un caso tipico per gli piscoterapeuti.

    Mi piace

  12. exit8,
    ad Anno zero non c’è diritto di replica? Non mi riusulta. Che il modo di lavorare di Santoro possa piacere o no è un discorso, ma dire che non c’è diritto di replica è un’altra delle tue solite panzane. I programmi di Santoro hanno almeno la capacità di farci riflettere su argomenti che solitamente non passano all’interno di trasmissioni incartapecorite come Porta a porta. Il diritto di replica? Forse nei tg di Fede, in Studio aperto? Hai mai letto (ne dubito) Il Giornale della famiglia Berlusconi, Libero e altro. E i tristemente famosi “sandwich” di Mimum al Tg1? Berlusconi che parla all’Onu davanti a 20 persone, mentre il telegiornale ne fa comparire 2000? Per non parlare del Tg5, primo quello dell’insuperabile Rossella, oggi assegnato (chissà perchè) all’inefabbile Clemente. Almeno Mentana, con tutti i suoi limiti, aveva un pò di decoro. La vicenda Biagi, inoltre, ti ricorda qualcosa? Anche la linea del Tg3, mi riferisco al passato, non sempre è stata condivisibile, ma i picchi raggiunti durante l’epoca berlusconiana non hanno precedenti nella storia televisiva. Mi fermo qui ma l’elenco potrebbe essere lunghissimo.
    Quanto alle accuse, poi, perchè non vai a leggerti i post degli ultimi due mesi e mezzo? Non ricordi cosa hai scritto in passato? Pessimo segno.
    Comunque, per rinfrescarti la memoria e farti capire dove voglia andare a parare, ribadisco ancora una volta ciò che non mi piace di te. Ritengo che tu sia un demagogo. Ho avuto questa impressione durante il picco dell’emergenza rifiuti, una sensazione avvalorata poi dagli insulti gratuiti che hai proferito nei miei confronti. I tuoi commenti erano carichi di aggressività, io ti parlavo di questione meridionale non ancora risolta, di poblematiche legate anche alla sfera criminale (speravo di avviare un confronto in tal senso), tu mi definivi, con estrema saccenza, difensore d’ufficio dei vari Bassolino e Iervolino. Ribadisco: non hai capito una mazza.

    Mi piace

  13. sappiamo benissimo che l’esperto di mazze sei tu, omero.
    rilassati, prenditi un valium e dimostra a tutti ( visto che sei stato l’unico ad essertene accorto, che scaltro che sei , eh, si proprio nu guapp’) , tramite copia e incolla, che IO HO GETTATO FANGO E SPARATO A ZERO SU NAPOLI E I NAPOLETANI.
    non arrampicarti su tg4, fede, mimun e mediaset, biagi e biaggi, rossi e il fisco,
    non fare il difensore della terra, che tanto i marziani non ci hanno invaso ancora.
    capito partenozorro?

    Mi piace

  14. exit8,
    il tuo post è il puntuale (ennesimo) esempio di razzismo strisciante, qualunquismo e ignoranza. Innanzitutto, ti faccio presente che “guapp”, almeno dalle nostre parti, non significa essere scaltro, non certo come lo intendi o lo percepisci tu. Visto che, con la saccenza che da sempre ti contraddistingue, in più di un’occasione ci hai invitato a rileggerci il finale dei Malavoglia, sarebbe il caso che comprassi un dizionario di lingua napoletana prima di scrivere inesattezze. Non mi riusulta, poi, di aver mai difeso nessuno, men che meno i politici napoletani. Cerco, semplicemente, ma forse per un rozzo lumbard o leghista degli appennini (così mi accuserai di razzismo all’incontrario) come te è difficile da afferrare, di provare a farti capire la complessità e, di conseguenza, le relative anomalie che caratterizzano questa regione. Vorrei ricordarti, inoltre, che la questione Santoro, quelle dei diritti di repliche negate, l’hai tirata fuori tu e che il sottoscritto non ha fatto altro che rispondere ad una tua provocazione. Una di quelle che somigliano tanto alle invettive, trite e ritrite, escogitate qualche anno fa dal Berlusca per mettere alla berlina i pericolosissimi comunistacci come Enzo Biagi e Indro Montanelli. Quanto al partenozorro, invece, sei prossimo al delirio. Chi ha scatenato la campagna di Russia, chi si è erto a stigmatizzatore dei comprtamenti altrui (basta percepire il rancore che mette nei tuoi banalissimi commenti) sei stato proprio tu. E’inutile che giochi a rovesciare le carte, exit8 o, se ti piace di più, Simon Bolivar dei miei stivali.

    Mi piace

  15. x quanto mi riguarda il post e’ chiuso.
    mi son stancato di chiedere evidenze oggettive sulle accuse a me mosse, senza mai vederle riportate.
    poi, dare del rozzo lumbard o leghista degli appennini a me… questa le batte tutte…avevo gia’ scritto di esser piu’meridionale di tutti voi, le mie montagne, e lo scrivo con fierezza, si chiamano iblei, erei, peloritani, madonie.
    ma tu hai il sangue agli occhi da quando sei nato, non vedi, non senti, non capti.
    tutto inutile, il cervello di omero non e’ piu’raggiungibile. e forse non lo e’ mai stato nemmeno per lo stesso omero.

    peace out

    Mi piace

  16. Ma non doveva essere il tuo ultimo commento? Come al solito tradisci le promesse, exti8. Ma questa volta, tuttavia, sento di comprenderti e non voglio infierire. Altro che Campania e munnezza, mi rendo conto che dalle tue parti c’è poco da stare allegri. Tra Cuffaro, Provenzano, Lo Piccolo, Lombardi, il ponte sullo stretto, la gente incollata alla tv per seguire le gesta televisive di Totò Riina, capisco che hai sempre avuto poco spazio per il confronto (anche se con toni accesi) dialettico. Lo scontro con le poveri menti partenopee deve averti aperto nuove prospettive e, sotto sotto, ti avrà reso felice, importante, considerato nella vita, almeno per una volta.
    Hasta la victoria siempre, exit8.

    Mi piace

  17. exit8,
    per parafrasare un famoso film, direi che sei “tutto chiacchiere e insulti”. Fa il sapientone e il moralista de noantri, ma dietro la scorza da duro e puro si nasconde soltanto tanta volgarità e male educazione. Hai toppato per l’ennesima volta, si vede che non riesci a reggere il confronto.
    Un consiglio: rimettiti a studiare e impara le buone maniere, anche quelle servono per migliorare il nostro martoriato sud.

    Mi piace

  18. in mezzo ai tanti hai evidenti problemi di personalita’…
    parli di confronti di quali sei sempre scappato, ignorando i miei “inviti”.
    che dire, sei senza speranza..
    nemmeno un vero dr. house riuscirebbe ad aiutarti

    Mi piace

  19. Ripeto, exit8: impara la buona educazione (non è mai troppo tardi) e rimetteti a studiare (gli eventi politici degli ultimi 20 anni e la letteratura italiana), poi potremo affrontare qualsiasi discorso. Se vuoi, comunque, sia per la storia che per la letteratura posso insegnarti (anche on line) le nozioni basilari, quelle che ti eviterebbero di fare figuracce. Non vergognarti di chiedere. I miei principi cristiani e di sinistra sono autentici: farei di tutto per le persone in difficoltà.

    Mi piace

  20. io so benissimo che nella vita non si finisce mai di imparare..
    so anche che di certo non prendo lezioni di alcun genere da gente come te omero, che nessuno ama frequentare e/o frequentare. prenditi pure la “tua” rivincita sui blog, ma risparmiami la tua crociata, mettiti a studiare, magari dai una lettura anche al vangelo.
    tl, mi spiace, ma questa zecca mi perseguita…

    Mi piace

  21. In quanto ad umiltà (se a questo ti riferisci quando parli Vangelo) hai ben poco da insegnare, exit8. I toni accessi e le ridicolizzazioni dell’avversario (uso i termini del tuo caro Berlusca) li hai usati tu. Che ti sei scordato degli epiteti che hai usato nei miei confronti? E parli pure di Vangelo?
    Medita prima di aprire bocca.

    Mi piace

  22. Ti lascio l’ultima stoccata, altrimenti continuerai all’infinito. Altro che umiltà, vangelo e buoni propositi. Glissiamo, poi, sul professore e vesuviano (si dice così), un’altra delle tue trovate per chiuderla in maniera folcloristica. Possiamo continuare in eterno, ma appare chiaro (cosa che ribadisco da settimane) che hai pochissima stima e considerazioni dei campani. Si sente, si avverte, anche quando vuoi fare l’ironico.
    Povera Sicilia: Pirandello, Verga, Sciascia, Di Lampedusa e tanti altri si staranno rivoltando nella tomba.

    Mi piace

  23. pochissima stima e considerazione dei campani?
    ti sei chiesto , sapientino, come mai tu sia l’unico ad essertene accorto?

    p.s. menomale che la scherma non e’ il tuo sport, o meglio il tuo lavoro.
    con tali stoccate camperesti d’aria

    Mi piace

  24. exit8,
    me ne sono accorto perchè ho letto attentamente le cose che hai scritto in passato (in piena emergenza rifiuti). Non tutte le persone hanno voglia di rispondere a uno che di professione fa il disfattista ad oltranza. Io ti ho risposto, e continuo a farlo, perchè non amo i clichè che vengono utilizzati per identificare la mia terra e, soprattutto, gli spara sentenze e i moralizzatori con l’indice sempre puntato.

    Mi piace

  25. Non c’è bisogno del copia – incolla, exit8. Il tono (continuo) dei tuoi interventi è sempre stato intriso di razzismo strisciante, disfattismo e populismo. Basta questo per identificare il livello (bassissimo) delle tue esternazioni, condite a più riprese da un’evidente insofferenza e incapacità a dialogare. Sei sull’orlo di una crisi di nervi, è il guaio è che non te ne accorgi. Io sparerò cazzate, ma almeno esprimo qualcosa, tu, invece, rappresenti il nulla, il vuoto, il grigiore dell’uomo contemporaneo.

    Mi piace

  26. Napoletani si nasce e ci si potrebbe diventare, ma la merenna o’ a mrenn
    Ti esce spontaneo se sei nato a napoli come le femmine di napoli quelle si che sono veraci non si puo’ trovare nessuna scusa i napoletani nascono cosi’ e forse dopo nasceranno anche i poeti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...