Se non c’è fiducia, non c’è manco per Prodi

Siamo sfiduciati e scontenti, ridiamo nervosamente per nulla, istighiamo alla violenza e abbiamo anche il coraggio di brindare. Un premier sfiduciato non dovrebbe essere motivo di ilarità, nemmeno per l’opposizione, specie in questo momento in cui tutti hanno sfiducia nelle istituzioni. Che siano le stesse istituzioni a sfiduciarsi è inquietante. Non è la sfiducia al premier (lo prevede la democrazia e ho apprezzato l’orgoglio e la dignità dimostrata da Prodi davanti al Senato), mi preoccupa il clima in cui questa decisione è stata presa. La violenza ha raggiunto livelli ormai intollerabili. Sarà che ormai c’ho il disgusto a causa dell’emergenza rifiuti…. Non è l’eventuale ritorno al voto a preoccuparmi, sono le modalità a farmi terrore. Evviva la democrazia, morta la democrazia. 

Annunci

16 Pensieri su &Idquo;Se non c’è fiducia, non c’è manco per Prodi

  1. non vedo nessuna dignita’ da parte di prodi nel presentarsi ieri al senato, quanto piuttosto tanta arroganza. la stessa che lo ha contraddistinto sempre…
    da quando in campagna elettorale assicurava che non avrebbe aumentato le tasse…
    a quando, pochi giorni fa, assicurava che in sole 24 ore avrebbe risolto l’emergenza rifiuti a napoli e dintorni, permettendo alla gente di passeggiare per strada e ai bimbi di recarsi a scuola.
    potrei continuare, mi fermo qui.
    voglio vedere chi caXXo lo vota piu’ a questo idiota

    Mi piace

  2. invece, sì. Avrebbe potuto sottrarsi e farsi dare un incarico tecnico da Napolitano. Invece si è sottoposto democraticamente alla fiducia in senato. Se l’alternativa a Prodi è Berlusconi, onestamente, meglio una vita da immigrati in mexico.

    Mi piace

  3. Come al solito: il buon exit8 è capace solo di buttere fango su tutto e tutti. Atteggiamento del classico qualunquista all’italiana. Pienamente d’accordo con Tonia: se l’alternativa a Prodi è Berlusconi, meglio espatriare.

    Mi piace

  4. Berlusconi è stato a Napoli, ha cenato a villaricca, a due passi da casa mia. Spero abbia apprezzato il “fagiolo tondino”, tipico di queste terre. Almeno non avrà fatto un viaggio a vuoto….

    Mi piace

  5. invece il buon omero e’ capace solo di tirarmi addosso, senza proporre o avanzare nulla. che tristezza mi fai, davvero mi ricordi tanto la sinistra tutta, che al governo ha continuato a fare quello che faceva prima: parlava solo del berlusca, che, detto tra noi, io non ho mai votato ma che, bisogna riconoscerglielo se si e’ onesti, e’ mille milioni di anni luce avanti all’accozzaglia dell’unione e company. d’altronde, un’onesta analisi che potresti fare, gentilissima tonialimatola, visto che sei l’unica in questo 3d in grado di farla ( non e’ ironia, ma stima derivante dalla lettura delle tue righe qua e la, dai nostri confronti, ecc.) riguarda una inversione ad U, o meglio uno scambio di ruoli: immagina che in questi quasi 2 anni di governo tutto quanto sia stato fatto ( E NON FATTO, VEDI PROGRAMMA UNIONE ) sia stata opera non di prodi ma del berlusca. come avresti giudicato? quanta gente sarebbe scesa in piazza? quante denunce alla corte europea di giustizia? quante a quella galattica?
    medita e rispondi, se ti va.

    riguardo te omero, comincia, se ne sei capace, a farti una tua idea di quanto accade intorno a te, piuttosto che saper scrivere solo righe di contestazione nei miei confronti, senza 2 parole a supporto delle tue tesi…. o al massimo esprimere: sono d’accordo con tizio, con tl, con caio. brillare di luce riflessa non serve a un cazzo. pensaci quando la mattina, appena alzato, ti guardi allo specchio.

    Mi piace

  6. exit, mi sento sconfitta come donna di centrosinistra, ma non ritengo di dover mollare e votare altrove, manco in segno di protesta. La nostra sfiducia a questo governo (no solo a Prodi) l’abbiamo espressa, contestando le scelte. Dall’indulto al mancato varo della riforma elettorale. Non abbiamo brillato al governo, hai ragione. Ma credo si possa migliorare, governando con una vera maggioranza chiaramente. Finora il ricatto del voto al senato ci ha tagliato le gambe. Ora guardo al futuro con un certo interesse verso quello che succede al centro, sto a guardare cosa combinerà il PD e alle varie “cose” colorate che stanno nascendo. C’è aria di cambiamento. Corriamo un rischio: si cambia nome ma si ripresentano i mammasantissima della politica, i quali riproporranno i soliti sistemi. Ma attenzione, corriamo un altro rischio: in nome del rinnovamento ci ritroviamo una classe dirigente che non capisce un’acca facendoci perdere altre occasioni. Io sono per un altro rinnovamento: facce oneste al posto di quelle indagate e corrotte. Ma lasciamo lavorare chi è competente, altrimenti non ne usciamo più.

    Mi piace

  7. A me il professor Prodi, con tutti i limiti imposti da una coalizione così eterogenea e risicata nei numeri al Senato, mi sembrava una persona perbene. Le difficoltà del suo governo non sono dipese dalla sua incapacità, ma dai piccoli e grandi interessi che navigano intorno a certi partiti e partitini. Forze politiche (diciamo così) che hanno condizionato pesantemente la sua azione. Via Prodi, ora ci vorrebbe un cambio leadership convincente, serio, non la solita minestra riscaldata.

    Mi piace

  8. Exit8,
    oltre ad essere un qualunquista, demagogo e sputa sentenze, non vedo quali grandi riflessioni ci induci a fare. I malcostumi politico-sociali (italiani e regionali) li conosciamo benissimo anche noi. Qui non si fa nessuna difesa d’ufficio dei vari Bassolino, Iervolino, Gabriele e company. Il loro modo di far politica l’abbiamo spesso contestato, quindi ora auspichiamo un radicale cambio di rotta. Tuttavia, non possiamo non ribadire che Berlusconi e tutta l’accozzaglia che gli gira intorno (vieni a farti un giro da queste parti e te ne renderai conto) non può essere la panacea dei mali italiani e campani. Non abbiamo bisogno dei tuo sermoni e delle tue incazzature da uomo frustrato. Cerchiamo di darci una regolata tutti, mettiamo in discussione i politici ma anche tanti altri: gli imprenditori che ti fanno morire per pochi euro, la televisione che continua a propinarci cose insulse, la chiesa con le sue continue ingerenze, i commercianti che dal 2002 non fanno altro che speculare, i giornalisti servi, tutto il sistema bancario e i petrolieri. Ma soprattutto al bando i demagoghi – populisti come te, exit8.

    Mi piace

  9. “gli imprenditori che ti fanno morire per pochi euro, la televisione che continua a propinarci cose insulse, la chiesa con le sue continue ingerenze, i commercianti che dal 2002 non fanno altro che speculare, i giornalisti servi, tutto il sistema bancario e i petrolieri”

    e io sarei il demagogo populista?
    aggiungi l’emergenza monnezza a napoli,
    e posso garantire di averti visto mille volte in tv.
    povero te

    Mi piace

  10. beh, visto qual e’ l’oggetto della discussione, e’ normale che sia “scarso” sui contenuti. tu invece sei scarso di contenuti, ergo vuoto.
    rilassati omero, io non c’entro nulla coi tuoi guai, non sono stato io.

    Mi piace

  11. Sei talmente triste, borioso e inconsitente da copiare in maniera pedissegua la cose che ti avevo scritto in precedenza. Da uno come te mi aspettavo almeno qualcosa in più dal punto di vista dell’originalità. Si vede che sei bravo solo nella critica sterile e a fare il gradasso (è stato un errore dettato dalla fretta, caro intellettuale dei miei stivali). Quanto alle frustazioni, poi, mi sembra che il tutto sia partito da te, dalle tue invettive razzista – secessioniste e dai tuoi sproloqui. In futuro, comunque, interverrò esclusivamente quando si parlerà di valori, programmi, idee. Inutile inscenare una guerra personale con uno pseudo intellettuale come te. A proposito, in tempi di revange berlusconiane, potresti candidarti ad essere il nuovo Giuliano Ferrara, Alessandro Meluzzi, Sandro Bondi e via discorrendo. Ti accoglierebbero a braccia aperte.

    Mi piace

  12. ah, te ne sei accorto, finalmente, del copia incolla fatto del tuo delirio populista e demagogo, che peraltro continui a quanto leggo.
    ripeto , rilassati, non c’entro niente con la tua buia infanzia, amara adolescenza e tristissima maturita’ ( si fa per dire, maturo all’anagrafe ).
    capisco tu te la faccia sotto alla parola federalismo, soprattutto fiscale, ma darmi del razzista per il solo fatto che io ne sia a favore mi sembra un po’ troppo, stai cacando fuori dal vasino.
    rido quando parli dei tuoi interventi futuri, gia’ so che saranno gli stessi di quelli che hai sempre avanzato, ossia: “sono d’accordo con tizio, con caio e con tonialimatola” … oppure: exit8 “sei il solito populista demagogo razzista nazista ecc.ecc.ecc.”
    giusto questo riesci a scrivere.
    mi parli di revEnge berlusconiana?
    il mio lavoro e’ lontano dalla politica, quindi anche questo tuo ultimo intervento e’ valido quanto un posacenere su una moto.
    tu piuttosto, pensa a una tua possile candidatura:
    potresti essere il nuovo bassolino, jervolino, mastella, caruso, pecoraroscanio,prodi…. ti vedo benissimo in tutti quanti, nessuno noterebbe la differenza.

    chi e’ causa del suo mal, pianga se stesso

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...