Credo in uno stato laico ma anche in Dio

Il mio rapporto con la Chiesa è chiaro. I preti non mi piacciono e sicuramente io non piaccio a loro. Non sono una praticante, la liturgia mi disturba. Seduti, in piedi, datevi la mano…fate una giravolta, fatela un’altra volta…Uno conduce il gioco e tutti lì a obbedire. Non vorrei sembrare una miscredente, devo ammettere di credere in Dio, di essere seriamente affascinata dagli insegnamenti del Vangelo, ma la Chiesa inciampa su troppe cose che riguardano la vita di tutti i giorni. Dagli anatemi contro l’uso dei preservativi (che avrebbe salvato un bel mucchietto di  persone dall’Aids e controllato le nascite nei posti in cui si muore di fame) fino all’aborto. Siamo tutti contrari all’assassinio, per carità (ops…) e abortire non deve essere certo la regola per chi ha rapporti sessuali e non desidera avere figli…. Ma è giusto che si conservi la libertà di mettere o meno al mondo un figlio. Dopo la boutade di Ferrara, la moratoria sull’aborto è diventata di grande attualità. Se ne parla tanto, forse anche a sproposito. Tutti contro tutti. E si dà vita al solito derby: laici contro cattolici. Io non tifo. L’aborto riguarda tutti. E il tema non è solo la violenza, la malattia, l’impossibilità economica, ma anche la libera scelta. Rivedere una legge che è arretrata è un conto, fare un balzo indietro sulle conquiste della civiltà (no solo delle donne) è un mio timore, temo fondato. Ogni volta che si mette in discussione qualcosa, si formano le squadre e il tifo si fa pericoloso. Si perdono di vista le ragioni vere e si punta dritto al gol. L’iniziativa di Ferrara può servire, può essere folle. Credo che ora si abbia l’esigenza di capirne di più. Parliamone, parliamone.

Annunci

17 Pensieri su &Idquo;Credo in uno stato laico ma anche in Dio

  1. un uomo non puo’ ucciderne un altro, anche se colpevole di delitti efferati e non narrabili perche’farebbero rabbrividire anche dario argento.
    perche’ allora allo stesso uomo e’ concesso l’omicidio, l’esecuzione di un innocente, indifeso, che non ha nessuna colpa, con la pratica dell’aborto?

    io sono favorevole alla moratoria della pena d’aborto.

    Mi piace

  2. PAPA RATZINGER ADERISCE ALLA COALIZIONE DI SCHIETTI CONTRO GLI INGLESI

    …Non si può dire infatti che la globalizzazione sia sinonimo di ordine mondiale, tutt’altro. L’umanità, è lacerata da spinte di divisione e sopraffazione e conflitto di egoismi. I conflitti per la supremazia economica e l’accaparramento delle risorse energetiche, idriche e delle materie prime rendono difficile il lavoro di quanti, ad ogni livello, si sforzano di costruire un mondo giusto e solidale. C’è bisogno di una speranza più grande, che permetta di preferire il bene comune di tutti al lusso di pochi e alla miseria di molti. E’ ormai evidente che soltanto adottando uno stile di vita sobrio, accompagnato dal serio impegno per un’equa distribuzione delle ricchezze, sarà possibile instaurare un ordine di sviluppo giusto e sostenibile. ( 6 gennaio 2008, Ratzinger)…

    Dal discorso di ieri sembrerebbe che il Papa abbia aderito alla coalizzione mondiale contro gli inglesi. I chiari riferimenti alla globalizzazione inglese e al Nuovo Ordine Mondiale da sostituire con un ordine mondiale più giusto e solidale sembra che non lasci adito a dubbi. Che ne pensi?

    Si tratta di una coalizione segreta, non contano le dichiarazioni d’intenti e le parole, contano i fatti. E’ in atto un genocidio, gli inglesi stanno cercando di eliminare 3 miliardi di persone.

    A voce si può anche dire di essere servi dei servi dei servi della Regina e poi nei fatti far arrivare migliaia di Serpentine ai contadini di zone semidesertiche.

    Contano i fatti, contano le dinamiche nonviolente .

    Vogliamo missionari che diano il buon esempio e distribuiscano Serpentine goccia a goccia, producano motori free energy, raccolgano foglie, costruiscano riserve di pesca ed aprano filiali di Banca Etica Autonoma come quella della Val di Vara per reinvestire gli utili.

    Non è necessario che tutti i cristiani facciano come me che lotto apertamente, pubblicamente, perchè devo dare un modello ben visibile a tutti in modo che ciascuno possa scegliere liberamente in quale dinamica applicarsi .

    Si può farlo anche clandestinamente in piccoli gruppi di amici, in comitati autonomi.

    La coalizione contro l’impero britannico, la globalizzazione inglese, sta avendo un grande succeso, però come dicevo è una coalizione segreta, ognuno deve fare la sua parte e non c’è bisogno di grandi discorsi, contano i fatti.

    Siamo in guerra contro Satana, la casa reale inglese, contro l’impero britannico, se non riesci ad attuare la tua dinamica nonviolenta per colpa dei loro metodi bastardi non aver paura a colpire un pescione grosso marcio puzzolente.

    Smettila di litigare con i tuoi familiari, con i tuoi parenti, con i tuoi amici, con i tuoi compatrioti e tutti gli altri popoli del mondo aizzato dagli agenti degli inglesi.

    Mantieni l’attenzione sulla Regina d’Inghilterra e i suoi parenti. Informati sull’Impero britannico, il Commonwealth e la globalizzazione inglese.

    100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/

    Mi piace

  3. credo in me stesso e credo in chi crede in me: i miei cari, i miei amici, in generale a chi è al mio fianco in quel viaggio chiamato VITA.

    Ma non credo in Dio, PER ME resta una entità molto astratta, un qualcosa a cui aggrapparsi come extrema ratio, un “totem” da piazzare lì dove la scienza non è riuscita ancora ad arrivare.

    Nei punti oscuri dell’umanità, c’è Dio, almeno per chi crede in lui.
    Per me, nei punti oscuri c’è…l’oscurità. Se poi veramente c’è Dio, io mi tengo aperta ogni possibilità, ma prima mi deve esser dimostrata la sua “concretezza”, la sua realtà, il suo esistere.

    Non prenderla a male Tonia, ma io la penso così 😉

    Mi piace

  4. quando da bambina mi sono ritrovata a fare i conti con le due versioni (scientifica e religiosa) sulla creazione della terra, ho capito di essere in mezzo al caos! da grande conservo la stesa idea e cerco costantemente di uscirne fuori. Dio non è un tappabuchi. Ci credi o no. Se sì, trovi sollievo.

    Mi piace

  5. Sarà…ma l’ultimo tentativo di convincimento (da parte di un diacono) me l’hanno basato proprio sul concetto di “tappabuchi” oppure sul “prendere o lasciare”, ovvero “Dio è luce e verità”.

    Boh…avrò incontrato le persone sbagliate! 😆

    Mi piace

  6. a me fa schifo che in Italia questioni così delicate come l’aborto vengano buttate sul tavolo delle contese politiche come se giocassero a risico

    e smettiamolo con questa Chiesa a rompere il caxxo ovunque, siamo nel 2008, smettiamolo di essere uno degli stati europei piu arretrati e bigotti. Mettete il naso fuori dalla porta..qui siamo al medioevo e ogni giorno facciamo un passo indietro

    se poi torna su la destra l’Italia puo chiudere definitivamente bottega.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...