Confusa e felice. Grazie Mario!

dscf0179.JPGMi viene in mente questa canzone di carmenconsoli tutto attaccato per descrivere quello che sento, a urne chiuse e con un dato quasi completo. Felice di aver partecipato ad un’esperienza eccezionale, di aver contribuito in qualche modo al momento storico, di aver dato un senso al mio presente, ma soprattutto di aver incrociato il mio Adinolfi. Grazie Mario! Confusa, anzi, incaxxata per il dato  nazionale (ma poi si deve considerare il dato rispetto al nr. delle nostre liste, 60, presentate in tutt’Italia), confusa, anzi incaxxata per quello locale. E’ vero che i miei 140 voti circa (non ho ancora i dati precisi) in tutto il collegio, di cui 56 a Qualiano dove vivo sono una specie di miracolo e di questo ringrazio per la maggior parte mamma e tutte le persone che lei ha contattato di “persona-personalmente” come direbbe uno dei personaggi strambi di camilleri (io vivo ancora con lei e si dicesse pure che sono bambocciona… in questo caso devo ammettere che è irrinunciabile il calore di mammà!!!). Ma devo lamentarmi del fatto che ci sono stati molti moltissimi che hanno remato contro. A Qualiano, come in tutt’Italia. Amici pigri, signore distratte dal ragù e persone che si lamentano sempre per l’emergenza rifiuti e poi se la tengono in casa! In particolare, caxxo ve lo devo dire, c’è una coppia che mi trattiene a discutere di monnezza per ore sotto al palazzo (e mi devo pure sorbire le riflessioni sul mondo del loro cane… ops, l’assenza della paletta avrebbe dovuto insospettirmi) e po’ , quando tenevano l’occasione, non dico di smaltirla, ma almeno di metterla sul balcone, hanno votato per rifiuti spa. Beata ingenuità! Io ce l’ho più con loro che con il mentecatto che ha fatto propaganda sulla mia scia dopo aver firmato per la mia lista. Mi ha scassato forse una ventina di voti, gesto da grande stratega di ‘sta XXX (pardon). A me non m’ha rovinato di certo… intanto lui si è guadagnato l’applauso del parente maledetto e da me, in regalo, avrà un bel libro illustrato (i testi sono per altri cervelli). Domani gli “accatto” un bel manuale di sopravvivenza nella giungla, dove dovrebbe andare a vivere insieme con un certo presidente di seggio scostumato assaje. 

p.s. la lista dei ringraziamenti è lunga. Non sono in grado di mettere niente in riga, nè, figuriamoci, in ordine alfabetico. Lo farò con calma e con un abbraccio. A Mamma Teresa, che dorme beata, intanto, va il primo pensiero: le faccio gli auguri di buon onomastico. Il secondo a don G. che veglia dall’alto su tutte le mie “imprese”.

dscf0181.JPGSopra c’è l’immagine del mio seggio. Questa accanto, invece, è la ricevutina del mio voto che staziona sulla mia agenda del viaggio…

‘nottenotte

Annunci

15 Pensieri su &Idquo;Confusa e felice. Grazie Mario!

  1. benvenuta tra noi, noi perennemente frustrati dagli esiti elettorali, noi incazzati per l’incapacità della gente di capire, di scegliere, di fare, noi che alla fine siamo sempre in campo perchè non riusciamo a sottrarci, noi che poi ci rompiamo di perdere sempre e che a un certo punto ce la godremo una vittoria con i loro metodi (per poi sfasciare tutto, of course).
    benvenuta nel pd.

    Mi piace

  2. uamma, mario the boss sul mio blog! Grazie grazie, a tutti. Oggi comincia un nuovo giorno, una nuova era…basta numeri e sensazioni, ora voglio il mare e me lo prendo. E son contenta così…poi domani, però, vado a dire in faccia a chi va in assemblea che mi deve stare a sentire. love

    Mi piace

  3. Mi piace pensare che sulla nostra strada ogni giorno, posso incontrare persone che lottano per quello in cui credono, molte come dici tu pensano al ragù, assuefatti da una politica ormai logora, e allora il pensiero di lasciare tutto e fuggire via è la prima soluzione, darla vinta a persone che del nostro territorio hanno fatto il proprio business… Invece dal tuo blog, come da molti altri che ho letto, riesco a capire che il futuro del mio paese è roseo, loro sono pochi e molto organizzati, noi siamo molti e molto INKAZZATI, basterà capire ed unirsi insieme… un piccolo passo quello di ieri… complimenti per il risultato…. 😉
    ps un bacio a tua madre anche se non la conosco, ma credo sia una persona eccezionale

    Mi piace

  4. siamo stati bravi e coraggiosi. Ad Aversa, ad Afragola e qua, dove devo ammettere avrei potuto incassare un risultato migliore…
    Tra i tanti che in paradiso ci son finiti per “scambio”, c’è qualcuno che, invece, c’ha lavorato sodo, anche grazie alla passione e all’aiuto “fraterno” di una squadra improvvisata e, come sottolinea sa’, inkazzata. Ed io su quel piccolo gatto ;P, dal quale mi sento ben rappresentata, ci conto…ci dialogo già e so di poterlo fare ancora.

    Mi piace

  5. ma quale grazie mario. i voti che avete preso sono frutto esclusivamente dell’impegno che avete profuso sul territorio. l’effetto adinolfi non si è minimamente visto. almeno nell’area giuglianese. bravi ragazzi, meritavate maggior sorte.

    Mi piace

  6. carlo, sappi che se non fosse stato per mario adinolfi io di candidarmi non solo non ci avrei pensato proprio mai, ma di certo non ne avrei avuto la possibilità, almeno non di fare la capolista per davvero… l’unica cosa vera è che meritavamo maggior sorte!

    Mi piace

  7. 146 attestazioni di amicizia non sono poche, tutt’altro!
    In un mondo dove sono stati persi tutti i valori, credo che tu possa dichiararti più che soddisfatta. Chi ti ha dato la sua preferenza ha voluto testimoniare che crede in te e nella tua persona; sono più che sicuro chee non c’entri la politica, penso solo che la politica ha bisogno di gente come te che non vogliono “essere presenti” per scopi personali ma soltanto per apportare una ventata di freschezza, di pulizia e di etica in un sistema che è marcio dalle fondamenta.
    Sono convinto che devi continuare a “combattere” e che questa prima esperienza si sia rivelata utile, per un eventuale prosieguo in questo campo.
    Non arrenderti… non farlo, non sarebbe giusto.

    Mi piace

  8. filippo, grazie. Le attestazioni di stima e affetto, è vero, non sono mancate, ma a conti fatti, ti rendi conto che altri ne hanno avute più di te e che siedono, magari senza tante competenze, tra i banchi di un’assemblea costituente che farà la storia del Pd…..
    Un po’ di rammarico c’è, ma non mi pento. Io c’ho provato!!

    Mi piace

  9. dal blog di beppe grillo, spero la leggiate e fatela girare il più possibile, qui si sfiora la dittatura…

    19 Ottobre 2007
    La legge Levi-Prodi e la fine della Rete

    Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
    La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
    I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
    L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
    Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?
    La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.
    Il 99% chiuderebbe.
    Il fortunato 1% della Rete rimasto in vita, per la legge Levi-Prodi, risponderebbe in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale. In pratica galera quasi sicura.
    Il disegno di legge Levi-Prodi deve essere approvato dal Parlamento. Levi interrogato su che fine farà il blog di Beppe Grillo risponde da perfetto paraculo prodiano: “Non spetta al governo stabilirlo. Sarà l’Autorità per le Comunicazioni a indicare, con un suo regolamento, quali soggetti e quali imprese siano tenute alla registrazione. E il regolamento arriverà solo dopo che la legge sarà discussa e approvata dalle Camere”.
    Prodi e Levi si riparano dietro a Parlamento e Autorità per le Comunicazioni, ma sono loro, e i ministri presenti al Consiglio dei ministri, i responsabili.
    Se passa la legge sarà la fine della Rete in Italia.
    Il mio blog non chiuderà, se sarò costretto mi trasferirò armi, bagagli e server in uno Stato democratico.

    Ps: Chi volesse esprimere la sua opinione a Ricardo Franco Levi può inviargli una mail a : levi_r@camera.it

    Mi piace

  10. sa’, ci siamo fatti sentire anche noi di Generazione U e una dichiarazione bella di Mario l’ho letta oggi su repubblica. Tapparci la bocca con leggi regole liberticide è allettante, evidentemente. Non si tratta solo di spegnere le antenne degli scontenti e dei lamentosi come i grillini, qua si tratta di intravedere nella rete uno strumento “sovversivo”, anche grazie all’uso che ne abbiamo fatto noi di GU. Ci siamo organizzati ei ci siamo messi in “politica” sfidando i colossi e i carrarmati. Non abbiamo vinto, ma solo per il momento. Troveremo il modo per opporci, ma dubito che insisteranno su questa linea…

    Mi piace

  11. Sono in ritardo lo so, ma i complimenti te li faccio lo stesso. Sei stata forte e coraggiosa anche se poteva andare meglio, questo però è solo l’inizio. Io ti ho votata e non solo in nome di una vecchia amicizia ( x il nr.di anni), ma per le capacità, le idee e la bravura che in una altra vita ho conosciuto ed è stato bellissimo reincontrarti per questa avventura e vedere che sei solo più in gamba, sei stata capace di farmi votare con un grande entusiasmo e credere che davvero si può cambiare musica. So che non ti arrenderai, in bocca al lupo. Baci
    P.s. Anche io mando un saluto a tua madre. Don G. credo che non solo vegli, ma che sia sempre molto orgoglioso di te.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...